Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Pantanaccio / Via Stazione

Ex Enal, Pd: “Comune ristruttura l’edificio non suo”. Pronta la replica

Botta e risposta tra circolo del Partito democratico "Memmo Visca" di Latina Scalo e la maggioranza in merito allo stabile di proprietà demaniale di via della Stazione

Il polverone era stato sollevato nei giorni scorsi dal circolo del Partito democratico “Memmo Visca” di Latina Scalo in merito alla risposta ricevuta dall’amministrazione lo scorso 18 settembre rispetto alla struttura di proprietà demaniale di Via della Stazione.

Come ha fatto il Comune di Latina a spendere soldi per l’ex Cinema Enal se la gestione non è sua?” si chiedeva il circolo. L’interrogazione, dello scorso 26 aprile 2012, era stata presentata dal consigliere comunale del Pd Fabrizio Porcari per “conoscere i motivi per cui la struttura ancora oggi non è stata aperta al pubblico”, e di “avere copia del contratto di locazione del locale stesso tra il Demanio e il Comune di Latina”.

“L’ex cinema Enal, ristrutturato con un finanziamento di circa 400mila euro ottenuto dai consiglieri regionali Domenico Di Resta e Claudio Moscardelli e con circa 200mila euro spesi dal Comune di Latina, doveva essere inaugurato e reso alla fruizione pubblica sei mesi fa. E invece oggi ci dicono che dall’istanza di concessione a canone agevolato che porta la data del 30 gennaio 2008 – sostengono gli esponenti del Pd di Latina Scalo – non è stato fatto nessun passo avanti perché la trattativa con l’Agenzia del demanio non si è conclusa. Perché dunque il Comune ha ristrutturato a sue spese uno stabile che ancora non è nella disponibilità?”.

“Gli uffici stanno predisponendo gli atti per la richiesta al demanio di trasferimento a titolo gratuito dell’edificio nella proprietà del Comune di Latina – continuano dal circolo -. La procedura prevede anche l’istituzione di un Tavolo tecnico operativo a cui parteciperanno il Ministero peri beni e le attività culturali, l’Agenzia del Demanio e il Comune. E intanto nel centro di Latina Scalo c’è un bell’edificio ristrutturato che rimane chiuso al pubblico”.

COMUNE DI LATINA – “In merito alla vicenda del sito Ex Enal di Latina Scalo, ristrutturato dal Comune di Latina, si fa presente che il Comune, in base quanto comunicato dal Demanio, proprietario della struttura, è già nella piena disponibilità del bene e dunque può utilizzarlo” si legge in una nota dell’amministrazione di Latina.

“Il Demanio ha anche accolto la richiesta avanzata dal Comune di Latina, di cedere il bene stesso al Comune a titolo gratuito, procedura attualmente in corso. In attesa che questa procedura si concluda, il Comune, che è già nella disponibilità del bene, nei prossimi giorni provvederà ad assegnare i locali temporaneamente alle realtà associative locali che ne avranno fatto richiesta per lo svolgimento di attività di carattere sociale”.

“Successivamente, quando lo stabile sarà definitivamente assegnato al Comune, l’amministrazione provvederà ad emanare un apposito bando per la gestione dell’ex Enal sempre con l’obiettivo di renderlo disponibile all’intera comunità per attività sociali”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Enal, Pd: “Comune ristruttura l’edificio non suo”. Pronta la replica

LatinaToday è in caricamento