rotate-mobile
Cronaca

Caso Berardi, dopo il ricovero torna in carcere. Ancora gravi le sue condizioni

L'annuncio dei suoi familiari: l'imprenditore pontino, da 18 mesi in carcere in Guinea Equatoriale, trasferito di nuovo in cella di isolamento. La sera del 2 luglio il ricovero in ospedale perché gravemente malato

La speranza di aver fatto un importante passo in avanti è durata solo 24 ore. Nonostante le sue gravi condizioni di salute, Roberto Berardi è stato riportato in carcere e rinchiuso nuovamente in una cella di isolamento.

A dare la notizia sono di nuovo gli amici e parenti dell’imprenditore di Latina, da 18 mesi è in progione nella Guinea Equatoriale, e che da allora stanno combattendo una dura battaglia per rivederlo finalmente tornare a casa.

Nella serata del 2 luglio Berardi era stato trasferito nell’ospedale di Bata, proprio a causa del peggioramento delle sue condizioni di salute, ma ieri sera, a distanza di sole 24, è stato ricondotto in carcere.

“Lo hanno prelevato dicendo che lo conducevano a fare le lastre al torace - si legge sulla pagina Facebook “Liberiamo Roberto Berardi” - invece lo hanno scaricato in carcere”.

RACCONTO SHOCK DELLA PRIGIONIA

Ieri gli stessi membri del gruppo nato per tenere alta l’attenzione sul caso di Roberto Berardi e per chiedere a gran voce la sua liberazione erano state comunicate le novità sulla sua situazione: “Roberto si trova ricoverato presso l'ospedale pubblico di Bata, piantonato come un criminale. Al momento è sotto flebo, per ristabilire il livello di idratazione, dato che tre giorni di febbre tifoidea, con conseguente vomito e altro, lo hanno molto debilitato”.

Poco dopo l’annuncio del suo ritorno in carcere.

L'ANNUNCIO DEL PRESIDENTE OBIANG AD APRILE

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Berardi, dopo il ricovero torna in carcere. Ancora gravi le sue condizioni

LatinaToday è in caricamento