rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Cronaca Roccagorga

Lascia un fucile incustodito: cacciatore identificato e denunciato dai carabinieri forestali

Sequestrata l'arma e le munizioni. La scoperta nel corso di controlli sull'attività venatoria in località la Selva a Roccagorga

I carabinieri della stazione forestale di Priverno nel corso di un controllo dell'attività venatoria in località "La Selva", nel comune di Roccagorga, hanno scoperto un fucile da caccio lasciato incustodito. L'arma era all'interno di un'auto posteggiata in un'area limitrofa a un bosco e di pubblico passaggio. 

Poco dopo i militari hanno notato una persona che frettolosamente si allontanava. L'uomo però è stato raggiunto e identificato: si trattava di un 40enne di Sezze, denunciato all'autorità giudiziaria per omessa custodia di arma da caccia e munizioni. I carabinieri hanno sequestrato il fucile marca Benelli calibro 12 e tre cartucce calibro 12 caricate a piombo spezzato. A carico del cacciatore è stata anche elevata una sanzione amministrativa per la mancata annotazione sul tesserino regionale dell'avifauna già abbattuta e rinvenuta all'interno del veicolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lascia un fucile incustodito: cacciatore identificato e denunciato dai carabinieri forestali

LatinaToday è in caricamento