Cronaca

Paura a Gaeta, salvati due giovani scalatori in pericolo tra le rocce

I due 23enni nonostante le difficoltà sono riusciti a lanciare l'allarme alla guardia costiera. Salvati quando erano ancora sospesi sul mare, attaccati alle cime, impossibilitati a risalire sulla montagna

Erano rimasti bloccati sulla parete rocciosa della Grotta del Turco di Monte Orlando di Gaeta quando sono riusciti a lanciare l’allarme alla guardia costiera.

Brutta avventura oggi per due scalatori di 23 anni originari di Milano e di Arezzo. La chiamata al numero di emergenza 1530 è arrivata nel primo pomeriggio, immediatamente la capitaneria di porto ha inviato sul posto la  motovedetta  CP 2112 per la ricerca e il soccorso in mare.

I militari, giunti sotto la parete rocciosa hanno trovato i due giovani ancora sospesi sul mare, attaccati alle cime utilizzate per la scalata, impossibilitati a risalire sulla montagna.

Sotto il coordinamento della sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta la motovedetta, con la collaborazione di una acquascooter della Polizia di Stato, è riuscita a salvare i due scalatori ormai quasi finiti in mare.

A bordo della motovedetta della Guardia Costiera i due rocciatori hanno raggiunto la banchina Caboto, in buono stato di salute sebbene ancora sotto shock.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura a Gaeta, salvati due giovani scalatori in pericolo tra le rocce

LatinaToday è in caricamento