Roma-Latina, Di Giorgi: “Declasamento uno schiaffo al nostro territorio”

Anche il sindaco interviene sulla questione dell'opera esclusa dalle opere strategiche: "Se per Renzi questa non è una priorità per noi lo è, ce lo venga a raccontare direttamente. Bisogna fare chiarezza in maniera definita"

Il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi

Anche il sindaco del capoluogo pontino interviene sulla questione della Roma-Latina, dopo la decisione del Governo Renzi di non inserirla tra le opere definite strategiche.

“Il declassamento della Roma-Latina ad opera “non” strategica come il Governo centrale ha decretato in questi ultimi giorni è un ulteriore ed ingiusto slittamento nel processo di realizzazione dell’opera e uno schiaffo inaccettabile per il nostro territorio. Se per Renzi questa non è una priorità per noi lo è, ce lo venga a raccontare direttamente” ha dichiarato il primo cittadino di Latina, da sempre a favore dell’infrastruttura.

E’ tempo di fare chiarezza in maniera definitiva. Come ho già avuto modo di affermare più volte, ritengo che questa sia un’opera prioritaria e strategica non solo per Latina e la sua provincia, ma per l’intero sistema della mobilità regionale. La Roma-Latina potrebbe finalmente consentire in breve tempo di valorizzare le risorse in ambito turistico, ambientale ed economico di cui è ricco il nostro territorio. Importantissime sono anche le ricadute positive che si avrebbero per le imprese e per l'occupazione che questa grande opera potrà avere anche a livello locale.

La seconda città del Lazio ed una provincia importante come Latina non possono più essere penalizzate e tagliate fuori dallo sviluppo a causa della carenza di infrastrutture. Se in questi anni invece di fare chiacchiere e giocare allo “sport” di criticare e creare ostacoli ad ogni iniziativa pubblica, avessimo remato tutti insieme per raggiungere uno stesso obiettivo, forse oggi non saremmo ancora in attesa dell’apertura dei cantieri della Roma-Latina.

E’ giunto il momento di operare concretamente e pressare il Governo affinché la realizzazione di questa opera fondamentale possa vedere finalmente la luce. Le nostre comunità non possono più attendere”.

PRESIDENTE ZINGARETTI INCONTRA MINISTRO DELRIO

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Coronavirus, contagi a Priverno. Il sindaco spegne le polemiche: “Nessuna zona rossa”

Torna su
LatinaToday è in caricamento