Cronaca

Rotonde in via Polusca, Nicoletta Zuliani: "E la pista ciclabile?"

La consigliera comunale del Pd presenta un'interrogazione. «Un'occasione persa per dimostrare di voler dotare la città di piste ciclabili».

Un’occasione persa per dimostrare di voler dotare la città di piste ciclabili». La consigliera comunale del Pd Nicoletta Zuliani commenta così il fatto che nel rifacimento della strada e nella costruzione di due imponente rotonde in Via Polusca (una all’incrocio con Via Tarquinia e l’altra all’incrocio con via dell’Agora) l’amministrazione comunale non abbia pensato di realizzare in quel tratto, ampio e molto frequentato, una pista ciclabile.

Lo spunto è arrivato dall’associazione Quartieri connessi, che attraverso l’iniziativa Mop, monitoraggio perle opera pubbliche, ha realizzato un corposo dossier dal quale si evince come sarebbe stato possibile, oltre che doveroso, realizzare un tratto  dedicato alle due ruote in quella zona.

«Ho depositato questa mattina un’interrogazione a risposta scritta – dichiara la Zulianiindirizzata All’Assessore alla Gestione Urbana e Opere Pubbliche per capire come mai nonostante si stia realizzando un nuovo tratto di strada non è stata messa in cantiere una pista ciclabile».

«La rotonda di via dell’Agora – dichiara la Zuliani - insiste quasi per intero su un terreno “vergine” tale da poter considerare detto tratto come “nuova costruzione” e che copre una lunghezza pari quasi a oltre la metà del tratto di strada interessato dai lavori.

Nella determina dirigenziale ci si nasconde dietro le parole, ma la strada è ampia e se si avesse a cuore davvero la mobilità alternativa e la salute dei cittadini una pista ciclabile sarebbe stata realizzata anche senza essere obbligati dalla legge o dalle pressioni dei cittadini»

Quindi la domanda: «Si interroga l’assessore per sapere per quale motivo non è stata prevista una pista ciclabile nel tratto di strada di nuova costruzione.  - si legge testualmente nell’interrogazione – e come si intende giustificare la non osservanza dell’art.10 Lg.300/98»

«I cittadini hanno deciso di esser parte attiva dei processi che avvengono in città – commenta la consigliera del Pd – si sta diffondendo una certa coscienza civica per cui ciò che viene realizzato nella propria città è come se venisse realizzato in casa propria e l’amministrazione non può più far finta di nulla». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rotonde in via Polusca, Nicoletta Zuliani: "E la pista ciclabile?"

LatinaToday è in caricamento