rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Il blitz

Anziani tra muffa, sporcizia e condizioni igieniche precarie: Nas e polizia in una Rsa

Cosa è stato scoperto nel corso di un controllo in una struttura di Ardea; ulteriori accertamnti in corso da parte delle forze dell'ordine

Anziani alloggiati tra muffa, sporcizia, ragnatele e in condizioni igieniche precarie: questo quanto scoperto nel corso di una serie di controlli condotti da carabinieri del Nas e polizia, su disposizione della Procura di Velletri, in una Rsa di Ardea

Il blitz è scattato nei giorni scorsi da parte delle forze dell’ordine nella struttura registrata come associazione; impegnati gli agenti e i militari insieme agli ispettori della Asl Roma 6 che hanno accertato la presenza di 15 ospiti. Secondo quanto riporta RomaToday, svolti i primi accertamenti, sembrerebbe che la titolare della residenza sanitaria assistenziale, approfittando dell'infermità mentale di alcuni degenti, gli facesse firmare anche delle deleghe per il ritiro dei soldi della pensione. 

Effettuando un controllo all’interno della Rsa, poi, le forze dell’ordine hanno poi riscontrato la presenza di pareti e soffitti invasi dalle muffe, intonaci caduti e mattonelle danneggiate. Oltre a ciò le precarie condizioni igieniche: sporcizia diffusa, ragnatele, sacchi contenenti abiti sporchi e pannoloni e, all'esterno della struttura, materiale di risulta accatastato fra cui copertoni di auto, carrelli della spesa, mobili, rifiuti ingombranti e bombole d'ossigeno. Accertate le irregolarità, gli inquirenti stanno svolgendo ora ulteriori accertamenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziani tra muffa, sporcizia e condizioni igieniche precarie: Nas e polizia in una Rsa

LatinaToday è in caricamento