rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Sabaudia

Picchia a calci e schiaffi un connazionale, al giudice dice: "Non ricordo nulla"

L'aggressione è avvenuta per strada a Sabaudia, la vittima è in prognosi riservata mentre l'indiano che lo ha colpito è stato arrestato

Ha aggredito un connazionale e lo ha picchiato con violenza tanto che per la vittima si è reso necessario il ricovero in ospedale con prognosi riservata.

E' accaduto nei giorni scorsi al centro di Sabaudia dove una coppia che passeggiava ha notato una persona a terra colpita con calci e schiaffi da un altro uomo e ha chiamato le forze dell’ordine. Quando i miliari sono arrivato sul posto hanno trovato un cittadino di nazionalità indiana con vistose ferite ed un altro che lo stava colpendo: per quest’ultimo è quindi scattato l’arresto con l’accusa di lesioni gravi mentre il ferito è stato soccorso da un mezzo del 118.

Questa mattina in Tribunale l’interrogatorio di convalida del presunto aggressore assistito dall’avvocato Matteo Sperduti: l’uomo ha risposto alle domande del giudice per le indagini preliminari Mario La Rosa  e ha spiegato di non ricordare nulla dell’accaduto mentre la difesa ha sottolineato che in realtà quegli schiaffi avevano l’obiettivo di rianimare il connazionale. Per ora lo straniero resta in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia a calci e schiaffi un connazionale, al giudice dice: "Non ricordo nulla"

LatinaToday è in caricamento