Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Sabaudia

Sabaudia, il consigliere comunale Bianchi in manette per concussione

Il capogruppo dell'Udc arrestato in flagranza dalla squadra mobile di Latina: è stato fermato mentre intascava i 5mila euro richiesti per il cambio di destinazione d'uso di uno stabile

La polizia lo ha bloccato con le mani su parte della somma che aveva richiesto a un imprenditore locale per ottenere il cambio di destinazione d’uso di uno stabile. E così Nicola Bianchi, consigliere comunale dell’Udc a Sabaudia e delegato del sindaco alle politiche demaniali, è finito in manette per il reato di concussione. Ad incastrarlo è stata la denuncia presentata dallo stesso imprenditore a cui aveva proposto l’affare.

L'arresto in flagranza di reato è stato eseguito oggi pomeriggio, al termine dell'attività d'indagine e d'appostamento condotta da squadra mobile di Latina, diretta dal vicequestore Cristiano Tatarelli. Bianchi è stato bloccato dagli agenti dopo aver ricevuto da un imprenditore di Sabaudia i 5mila euro che gli aveva richiesto per fargli ottenere il cambio di destinazione d'uso.

Secondo quanto emerso dalle indagini il consigliere comunale avrebbe esercitato indebiti pressioni sull'imprenditore affinché proponesse al proprietario di uno stabile il pagamento della cifra di 15mila euro per ottenere la modifica urbanistica. Ma la denuncia del tentativo di concussione consentiva all'autorità giudiziaria di avviare le indagini sul caso, che ora proseguiranno per far totalmente luce sull'accaduto e acquisire nuovi elementi a carico dell'arrestato.

Gli inquirenti non escludono che Bianchi avesse proposto analoghe transazioni ad altre "vittime".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sabaudia, il consigliere comunale Bianchi in manette per concussione

LatinaToday è in caricamento