menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ilenia morta a 21 anni, i genitori donano gli organi. Folla commossa per l'ultimo saluto

Oggi il commosso addio alla giovane deceduta al Goretti nei giorni scorsi. I familiari hanno acconsentito all'espianto

Sabaudia si é stretta intorno ai familiari di Ilenia Lisi, la ragazza deceduta improvvisamente nella notte tra il 2 e il 3 ottobre all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina, durante i funerali celebrati nella Chiesa della Santissima Annunziata.

Ilenia Lisi 2-2-3

Oltre mille persone hanno accolto l’arrivo della bara bianca, che proveniva dal nosocomio del capoluogo pontino. Toccante e densa di significato l’orazione funebre del sacerdote, che ha paragonato la vita della 21enne a una pianta di bambù: le più belle e rigogliose vengono sacrificate per qualcosa di più grande e importante, come fungere da condotto per portare l’acqua dove c'è siccità, allo scopo di salvare molte vite. Commoventi anche gli interventi di amici e parenti, che al termine della funzione hanno voluto ricordare Ilenia: una giovane timida, dolce, gentile e soprattutto piena di vita. La sua storia ha toccato tutti. I genitori hanno infatti deciso di acconsentire all'espianto degli organi offrendo così ad altre persone la possibilità di vivere.  

All’uscita dalla Chiesa la bara, ricoperta di fiori bianchi, é stata accolta da applausi, ma anche lacrime e dolore straziante. Sulle note della canzone “Piccola Stella” di Ultimo, alcuni ragazzi hanno lanciato in cielo dei palloncini di colore rosa, che hanno simbolicamente accompagnato l'ultimo viaggio di Ilenia. “Ilenia è stata e sarà sempre un inno alla vita”, ha detto un'amica della ragazza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento