rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca Sabaudia

Abusi sessuali e botte alla compagna davanti alla figlia, condannato a cinque anni

Il 55enne di Sabaudia l'aveva palpeggiata e al suo rifiuto di assecondarlo l'aveva colpita con un calcio ferendola. Per lui era scattato l'arresto

E' stato condannato a 5 anni di carcere un 55enne di Sabaudia arrestato ad agosto dello scorso anno cone le accuse di lesioni, maltrattamenti e violenza sessuale ai danni della compagna. L'uomo questa mattina è comparso davanti al giudice per l'udienza preliminare del Tribunale di Latina Giorgia Castriota davanti al quale si è svolto il processo con rito abbreviato.

Secondo la denuncia della vittima l'imputato l'avrebbe palpeggiata e al suo rifiuto di assecondarlo l'avrebbe picchiata tirandole un calcio e ferendola: l'aggressione si era svolta alla presenza di una delle figlie della coppia, una bambina di 5 anni.per lei si era reso necessario ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso. L'uomo era stato quindi arrestato.

Oggi il processo durante il quale il pubblico ministero Giuseppe Bontempo, al termine della sua requisitoria, ha chiesto una condanna a sei anni e dieci mesi di carcere per maltrattamenti in famiglia, lesioni e violenza sessuale. Il giudice al termine della camera di consiglio ha ridotto la pena a cinque anni di reclusione e ha anche adottato un provvedimento con il quale ha revocato il permesso per i colloqui in carcere alla parte offesa, vale a dire alla compagna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi sessuali e botte alla compagna davanti alla figlia, condannato a cinque anni

LatinaToday è in caricamento