Malore in mare a bordo di un'imbarcazione: pescatore salvato dalla Guardia Costiera

E' accaduto al largo delle acque di Formia. Un uomo di 50 anni, a bordo del peschereccio Stella d'Argento, ha accusato un improvviso malore ed è stato soccorso da una motovedetta

Intervento di salvataggio, nel primo pomeriggio di oggi, da parte della Guardia Costiera di Gaeta. Intorno alle 13 è arrivata via radio la segnalazione di un marinaio che era stato colto da un malore e si trovava in stato di incoscienza a bordo del motopescherecio Stella d'Argento, salpato dal porto di Formia. La sala operativa della Guardia Costiera ha inviato quindi sul posto la motovedetta in servizio per soccorrere il membro dell'equipaggio.

E' stato intanto allertato il servizio sanitario del 118, che ha inviato sul posto un'ambulanza per prestare le prime cure. La motovedetta, arrivata sul posto a circa 5 miglia dal porto di Gaeta, ha affiancato il peschereccio per iniziare le operazioni di trasbordo dell'uomo, le cui condizioni di salute erano preoccupanti.

Nonostante il vento e il mare mosso, con onde di oltre due metri, i militari della Guardia Costiera sono riusciti a portare il pescatore, un 50enne di  Formia,  a bordo della motovedetta  per poi dirigersi verso il porto di Gaeta.

Una volta raggiunto poi l'ormeggio nella banchina Caboto, i militari hanno affidato il pescatore alle cure dei sanitari per il successivo trasporto all'ospedale di Formia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
LatinaToday è in caricamento