rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
La tragedia / San Felice Circeo

Bracciante morto nell’incendio del container, indagini dei carabinieri. Il sindaco: “Servono più tutele”

Sono in corso tutti gli accertamenti per fare luce sulla tragedia avvenuta nelle campagne di San Felice Circeo. Il primo cittadino Schiboni: “Siamo scossi ed addolorati”

Sono in corso le indagini dei carabinieri sulla morte del bracciante indiano rimasto intrappolato nell’incendio divampato all’interno del container doveva viveva a San Felice Circeo. Un dramma che si è compiute nelle campagne della cittadina sul litorale pontino dove l’uomo lavorava in un’azienda agricola. La Procura ha aperto un’inchiesta e ora sono in corso tutti gli accertamenti da parte dei militari dell’Arma per fare chiarezza su quanto avvenuto e verifiche verranno effettuate anche sulla natura dell’alloggio in cui la vittima viveva.

La tragedia è avvenuta nella serata di giovedì 17 marzo; a causare l’incendio secondo i primi rilievi svolti è stato il malfunzionamento della stufa che l’uomo usava per riscaldarsi all’interno del container che divideva con un altro connazionale. Quest’ultimo è riuscito a mettersi in salvo scappando dalla struttura al momento del divampare delle fiamme; per il bracciante di circa 50 anni, invece, non c’è stato nulla da fare. Il suo corpo è stato ritrovato ormai senza vita una volta domato il rogo.

“Come comunità siamo scossi ed addolorati per la morte di questo bracciante ed a nome di tutta la città rappresentata mi stringo al dolore che ha colpito la famiglia di questo lavoratore extracomunitario, avvenuta in circostanze che sono al vaglio della magistratura” ha detto il sindaco di San Felice Circeo Giuseppe Schiboni commentando la tragedia. Una tragedia che “pone con forza - ha aggiunto il primo cittadino - l’esigenza di una maggiore tutela delle condizioni di vita di questi braccianti ed una maggiore attenzione sulle condizioni di lavoro che devono essere conformi alle nostre leggi. Come amministrazione porremo maggiore attenzione a tutte le attività di nostra competenza per reprimere comportamenti contrari alla legge”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bracciante morto nell’incendio del container, indagini dei carabinieri. Il sindaco: “Servono più tutele”

LatinaToday è in caricamento