Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca San Felice Circeo

Movida violenta e risse al Circeo: le immagini riprese dai telefonini e diffuse sui social

Negli ultimi giorni a San Felice sono state frequenti le violenze tra romani in vacanza. Il sindaco nei giorni scorsi aveva disposto un'intensificazione dei controlli

Movida sfrenata e abuso di alcol e, ultimamente, anche risse immortalate dai telefonini e diffuse sui sociali attraverso Telegram. Succede a San Felice Circeo, una delle mete preferite per le vacanze dei romani. Calci, pugni e spintoni sono stati ripresi con i cellulari e hanno fatto il giro del web. In un video pubblicato il 7 agosto scorso si vedono giovani a terra presi a calci e qualcuno che grida: "No, regà, guardate". Nessuno però interviene a prestare soccorso. Immagini di 10 o 20 secondi diffusi nel neonato gruppo 'Video Illegali' di Telegram, dove scene di degrado simili vengono ripetute anche in altre zone d'Italia. Ragazzi annoiati che, per movimentare la loro serata, prima bevono e poi se le danno senza esclusione di colpi. Oltre alle immagini della rissa, sono finite sul web anche le immagini delle mani insanguinate di chi le usate per picchiare qualcuno. Frame di pochi secondi con un sottofondo di risate orgogliose.

Si tratta di episodi che hanno fatto scattare anche al Circeo un certo allarme sociale e che già nei giorni scorsi hanno portato il sindaco di San Felice Giuseppe Schiboni a riunire le forze dell'ordine e disporre un aumento dei controlli su tutto il comune, con un'attenzione particolare rivolta alle zone della movida considerate più a rischio. "Nonostante la forte presenza di agenti della polizia di Stato e dell'Arma dei carabinieri, oltre agli agenti della Polizia Locale - ha dichiarato il sindaco di San Felice Circeo - nei giorni scorsi si sono verificati alcuni episodi violenti che hanno fatto emergere l'esigenza di essere ancora più vigili in alcune aree del nostro territorio, in particolare al centro storico. A causa dei flussi turistici, più intensi rispetto a un anno fa, le presenze di turisti al borgo sono aumentate esponenzialmente e, con loro, anche quelle di giovani con evidenti problemi di uso di alcol. Per tutte queste ragioni, abbiamo ritenuto di dover avviare specifici e mirati controlli, oltre a quelli già in essere". Le ispezioni scattate nel comune riguardano la somministrazione di sostanze alcoliche ai minorenni, il controllo su situazioni di assembramento e anche il rispetto delle ordinanze del sindaco relative all'uso della mascherina nel centro storico del paese, dalle 21 alle 5 del mattino. Proprio per questioni legate alla sicurezza era stata disposta anche la chiusura dell'area di Vigna La Corte dalla mezzanotte e mezza.

In questi giorni i controlli dei carabinieri hanno portato alla denuncia di un 18enne romano, sorpreso dai militari con un manganello telescopico di metallo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida violenta e risse al Circeo: le immagini riprese dai telefonini e diffuse sui social

LatinaToday è in caricamento