Sanità, ospedali di Fondi e Terracina: le rassicurazioni di Forte

Il consigliere regionale pontino del Pd: “Intendiamo salvaguardare l’intero presidio sanitario centro garantendo sia a Fondi che Terracina i livelli di assistenza anche grazie all’accordo con l’Università”

Enrico Forte, consigliere regionale del Pd

Rassicurazioni per l’ospedale di Fondi e Terracina arrivano direttamente dalla Regione Lazio e in particolare dal consigliere pontino del Pd, Enrico Forte.

“Intendiamo salvaguardare l’intero presidio sanitario centro garantendo sia a Fondi che Terracina i livelli di assistenza anche grazie all’accordo con l’Università che in un prossimo futuro coinvolgerà sicuramente il ‘San Giovanni di Dio’” ha spiegato Forte rispondendo agli interrogativi sollevati dal sindaco di Fondi Salvatore De Meo annunciando che è sua intenzione “proporre nell’ambito dell’accordo tra Regione Lazio e Università, d’intesa con la Asl di Latina, un passaggio che riguarda il nosocomio pontino, in particolare il Dipartimento materno-infantile”.

“Quel reparto – sottolinea Forte – registra circa 900 parti l’anno, un dato che rende possibile costruire un percorso mirato che, partendo proprio dal Dipartimento materno-infantile, interessi il punto nascite. Sono convinto che la presenza dell’università nella struttura sanitaria fondana possa essere un elemento fondamentale per salvaguardare non soltanto quella struttura, ma l’intero presidio centro.

Abbiamo visto come la facoltà di Medicina all’interno del “Fiorini” di Terracina abbia rappresentato e rappresenti una garanzia per i livelli di cure mediche e per l’assistenza sanitaria agli utenti in tutta l’area interessata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È proprio in questa ottica che ci stiamo muovendo con l’obiettivo di tutelare il patrimonio professionale e strutturale della sanità del presidio centro in attraverso un progetto che preveda che anche l’ospedale di Fondi rientri in un accordo tra l’università e la Regione Lazio. Non abbiamo alcuna intenzione – conclude il consigliere regionale del Partito Democratico – di penalizzare il “San Giovanni di Dio” né di impoverire i servizi alla cittadinanza, puntiamo invece a dare a quell’area la migliore assistenza possibile anche con il supporto delle strutture universitarie”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Coronavirus: salgono a 549 i casi in provincia. Nel Lazio 20 positivi in più, i dati di tutte le Asl

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

Torna su
LatinaToday è in caricamento