rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca

Sanità: venerdì nel Lazio sciopero in oltre 800 strutture private

L'astensione è stata proclamata dalle federazioni regionali di categoria di Cgil Cisl e Uil. Tra le strutture anche l'Icot di Latina

Venerdì 14 dicembre è stato proclamato uno sciopero in oltre 800 strutture sanitarie private del Lazio. Da Roma a Viterbo, da Rieti a Latina e fino a Frosinone gli oltre 25mila operatori della sanita' privata, che mandano avanti un pezzo enorme del servizio sanitario regionale, incroceranno le braccia per un'intera giornata.

Dal Policlinico Casilino al San Raffaele, dal San Carlo di Nancy all'Idi, dal Cristo Re all'Icot di Latina. A proclamare lo sciopero le federazioni regionali di categoria di Cgil Cisl e Uil, mobilitate a fianco dei lavoratori per chiedere un rinnovo di contratto nazionale negato da più di 12 anni e che sta costando ad ogni singolo lavoratore oltre 200 euro al mese solo di mancati rinnovi: "Una vera ingiustizia che non si è mai verificata in nessun settore pubblico e privato, e che e' ancora piu' inaccettabile se si pensa che a questi lavoratori si chiedono doppi e tripli turni, lavoro festivo e straordinario, reperibilita' e notti, a volte con contratti pirata e sempre con stipendi sensibilmente piu' bassi rispetto ai colleghi del pubblico. E' un paradosso: la tutela della salute è affidata anche a lavoratori a cui si negano le tutele. E giusti rinnovi di contratto"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità: venerdì nel Lazio sciopero in oltre 800 strutture private

LatinaToday è in caricamento