rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Cisterna di Latina

Sanità, il sì al nuovo atto aziendale della Asl: ecco le ragioni del Comune di Cisterna

L'assessore al Welfare Ianiri: "Una scelta che abbiamo maturato dopo aver ricevuto rassicurazioni sul nostro Punto di Primo Intervento oltre che sugli altri servizi territoriali". Sindaco Della Penna: "Ci aspettiamo ricadute positive già nel medio periodo"

Anche Cisterna ieri ha detto sì al nuovo atto aziendale della Asl presentato nel corso della Conferenza dei Sindaci. Un documento approvato con larghissima maggioranza dai rappresentanti dei Comuni della provincia che prevede la riorganizzazione dell’intero sistema sanitario locale attraverso la razionalizzazione dell’apparato tecnico e il riordino delle funzioni territoriali.

“Una revisione dell’impiego di risorse economiche, strutturali e di personale - spiega l’amministrazione -, che salvaguarda il Punto di Primo Soccorso di Cisterna scongiurandone la chiusura paventata dall’informativa della Direzione Salute e Politiche Sociali della Regione Lazio del 13 settembre scorso”.

“Cisterna ieri ha dato fiducia al Commissario Straordinario Asl Casati – ha commentato l’assessore al Welfare, Pierluigi Ianiri - sottoscrivendo un documento accolto e giudicato soddisfacente dalla maggior parte dei Sindaci. Una scelta che abbiamo maturato dopo aver ricevuto adeguate rassicurazioni sul nostro Punto di Primo Intervento oltre che sugli altri servizi territoriali. Il sindaco Della Penna ed io – continua l’assessore - abbiamo quindi ritenuto opportuno dare il via libera all'atto accettando le rassicurazioni del Dottor Casati che ha di fatto assunto un impegno con tutti noi cittadini di Cisterna di non privarci dei già minimi Servizi Sanitari attivi nel nostro Comune e di ottimizzarli laddove possibile”.

“Da tempo ed in più occasioni – ha detto il sindaco, Eleonora Della Penna – la nostra amministrazione comunale ha rappresentato ad Asl e Regione Lazio le esigenze dei servizi sanitari a Cisterna esponendo le reali difficoltà che vivono quotidianamente i cittadini e gli stessi operatori che lavorano presso le nostre strutture. Ora, dalla linea di condotta tracciata dal direttore generale, ci aspettiamo delle ricadute positive già nel medio periodo. Intanto, abbiamo ricevuto confortanti notizie sulla continuità del nostro Punto di Primo Soccorso, un fatto importantissimo dal quale non potevamo ovviamente prescindere”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, il sì al nuovo atto aziendale della Asl: ecco le ragioni del Comune di Cisterna

LatinaToday è in caricamento