Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

Satnam Singh, la disperazione della madre: “Voglio vedere l’uomo che lo ha abbandonato”

Le parole della donna che intervistata dal Tg3 dall’India lancia il suo appello: “Voglio vedere il posto dove Satnam è morto, voglio vedere il corpo di mio figlio”. Intanto per la famiglia del bracciante indiano è stata promossa una raccolta fondi da Coldiretti

“Voglio vedere il posto dove Satnam è morto, voglio vedere il corpo di mio figlio, in qualsiasi condizione”: è l’appello disperato della mamma del giovane bracciante indiano morto a Latina, abbandonato dal suo datore di lavoro in strada, nei pressi della sua abitazione, senza essere soccorso dopo che in un terrible incidente ha perso un braccio, tranciato da un macchinario che gli ha causato anche gravi ferite alle gambe. Satnam non è sopravvissuto a tutto questo, non è sopravvissuto a tanta barbarie e due giorni dopo si è spento all’ospedale San Camillo di Roma dove era stato ricoverato. 

Dall’India, a migliaia di chilometri di distanza da dove è avvenuto questo orrore, arriva l’appello disperato della mamma di Satnam Singh, intervistata grazie a un collegamento social da Francesca Malaguti per il Tg3. Mani giunte con lo sguardo disperato fa arrivare il suo grido fino all’Italia, la terra dove suo figlio sperava di costruire una nuova vita insieme a Soni, fino a Latina dove purtroppo ha trovato la morte. “Voglio vedere l'uomo che lo ha abbandonato. Non capisco come possa avere fatto questo. Penso a Soni. Immagino cosa ha visto nei i suoi occhi, per me lei è una figlia perché lo ha accompagnato fino alla fine”. 

Intanto ieri il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, si è attivato chiedendo agli uffici consolari dell'ambasciata d'Italia in India di rilasciare i visti d'ingresso alla madre e alla sorella della signora Soni. Lei, la madre, con ogni probabilità aspetterà il rientro del corpo di suo figlio. E sempre nella giornata di ieri Coldiretti Lazio, attraverso il suo presidente David Granieri, ha annunciato una raccolta fondi per la famiglia di Satnam. “Sarà possibile effettuare donazioni tramite bonifico bancario su iban IT94W0832714500000000002904, con causale 'Fondo a sostegno della famiglia Satnam Singh’. Abbiamo voluto istituire una raccolta fondi per rinnovare la nostra vicinanza con un supporto concreto alla famiglia di Satnam. A loro va il nostro cordoglio e quello di tutta la Coldiretti” ha spiegato Granieri aggiungendo che “il mondo agricolo ha bisogno di trasparenza su tutta la filiera, che deve essere oggetto di controlli a partire dagli scaffali. Un prezzo di un prodotto ortofrutticolo troppo basso è già indicazione del fatto che qualcosa non va e bisogna prestare attenzione. Un mondo agricolo che non può e non deve essere criminalizzato. Consideriamo pratica sleale anche competere con prezzi vantaggiosi, perché significa che sono stati risparmiati sul costo del lavoro. Bisogna garantire e rispettare il principio di reciprocità. Bisogna garantire un giusto reddito - prosegue Granieri- potenziando lo strumento dei contratti di filiera. Bisogna ripristinare legalità e trasparenza anche a tutela delle aziende agricole oneste e rispettose della legge, che non si sono mai prestate a queste pratiche illegali e mai lo faranno”. 

Coldiretti chiede anche di migliorare il sistema dei flussi regolari di lavoro, per dare opportunità di lavoro tempestive e trasparenti superando la logica del click day e rispondendo alle reali esigenze di lavoratori da parte delle imprese. “È inoltre fondamentale garantire il rispetto dei tempi di ingresso in modo che le imprese possano avere a disposizione i lavoratori per le attività agricole per cui li hanno richiesti”.

Per oggi è invece in programma la grande manifestazione organizzata dalla Comunità indiana del Lazio, con l’adesione di Fai Cisl e Uila Uil, per Satnam Singh con il corteo che partirà dalle autolinee per arrivare in piazza della Liberta, davanti la Prefettura. Sono attesi oltre 2mila lavoratori indiani mentre sono state proclamate anche 8 ore di sciopero. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Satnam Singh, la disperazione della madre: “Voglio vedere l’uomo che lo ha abbandonato”
LatinaToday è in caricamento