rotate-mobile
Cronaca Cisterna di Latina

Giardino di Ninfa, scambio di esperienze Italia-Usa al Pantanello

Incontro il 30 gennaio con esponenti del National Park Service USA organizzato dalla Fondazione Roffredo Caetani con l'Istituto Pangea e con il patrocinio dell'Ambasciata degli Stati Uniti in Italia

Scambio di esperienze Usa-Italia nel Monumento Naturale Giardino di Ninfa. È previsto per giovedì 30 gennaio un incontro con importanti esponenti del National Park Service USA, organizzato dalla Fondazione Roffredo Caetani in collaborazione con l’Istituto Pangea e con il patrocinio dell’Ambasciata degli Stati Uniti in Italia, proprio nello scenario del Giardino di Ninfa e del Parco Pantanello.

Conoscere, fare amicizia, imparare dalle reciproche esperienze le buone pratiche per la gestione del patrimonio naturale e culturale: questo l’obiettivo dell’incontro in programma a partire dalle 15,30 presso la sala convegni del Parco Pantanello.

In quell’occasione gli ospiti americani presenteranno gli aspetti più significativi delle loro esperienze e conosceranno i programmi della Fondazione per la gestione del Monumento Naturale “Giardino di Ninfa”. All’incontro è prevista anche la partecipazione del Consigliere per gli Affari Scientifici e Ambientali, Sig.ra Susanne Rose, dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America a Roma.

L’occasione è data dalla visita in Italia di Steve e Cindy Martin i quali, dopo aver esplorato alcune Aree Protette italiane in varie regioni, hanno accettato l’invito della Fondazione a conoscere il patrimonio naturale e culturale che gestisce e a illustrare la loro pluriennale esperienza in materia.

Steve Martin – si legge in una nota - ha “servito” per 35 anni nel National Park Service, iniziando come semplice ranger e arrivando a ricoprire ruoli sempre più prestigiosi: direttore del Parco del Grand Canyon, del parco del Teton, di Yellowstone, di grandi parchi nell’Alaska, vicedirettore generale del “Servizio” che negli USA ha oltre 20mila dipendenti e un bilancio di oltre 2 miliardi di dollari. Ritiratosi di recente dal servizio attivo, Steve Martin è consulente per il monitoraggio della gestione dei siti del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO (WHS) negli USA, in Australia, Cina, Oman, Tailandia, Pakistan, Cile.

Cyndy Martin è PhD -Dottore di Ricerca- in antropologia culturale ed è stata direttrice degli “Affari Indiani” e delle politiche per la cultura americana, organizzando e gestendo i programmi di conservazione e valorizzazione delle tradizioni tribali di 98 parchi nazionali in 9 Stati dell’Unione. Nel bagaglio di esperienze della dottoressa Martin anche quella di direttore del gruppo meridionale dei Parchi Nazionali del “Four Corners”, tutti compresi nel territorio della Nazione Navajo, di consulente per la gestione del WHS Unesco e per la valorizzazione delle culture tribali dei parchi del Canada”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giardino di Ninfa, scambio di esperienze Italia-Usa al Pantanello

LatinaToday è in caricamento