Lampioni spenti e scarsa illuminazione di notte, CasaPound: “Abituiamoci al buio”

Questo è lo slogan degli striscioni affissi nella notte in diversi punti della città da CasaPound che punta il dito contro l'amministrazione comunale: "La città ha numerose zone al buio, il sistema di illuminazione è vecchio"

Abituiamoci al buio”: questo lo slogan degli striscioni che nella notte i militanti di CasaPound hanno affisso in diverse zona della città. 

Uno slogan “goliardico e rassegnato”, spiegano, per attaccare l’amministrazione in merito alla scarsa illuminazione notturna della città. 

Ed è il responsabile di CasaPound Latina, Marco Savastano a spiegare le motivazioni dell’iniziativa. “La città ha numerose zone al buio, il sistema di illuminazione è vecchio - dichiara -.

In campagna elettorale noi come altri candidati, tra cui l’attuale sindaco, avevamo preso l’impegno di portare l’illuminazione intelligente e le più recenti tecnologie a Latina, dopo quattro mesi di governo invece siamo fermi a guardare una giunta organizzare gite, eventi e infiorate, tutto meno che governare”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“I cittadini purtroppo dovranno abituarsi al buio - conclude Savastano -, oltre alle strade infatti anche dalla politica non vediamo luce, e la città ne avrebbe disperatamente bisogno.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

  • “Spregiudicato e di grande caratura criminale”: ecco chi è Luciano Iannotta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento