Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Montello

“Basta annunci ora gli scavi”, De Marchis sui rifiuti tossici al Montello

Intervento del consigliere comunale del Pd: "Prendiamo atto della retromarcia del vicesindaco, ora si proceda davvero con gli scavi". Presentata un'interrogazione urgente

Dopo le polemiche degli ultimi giorni, il direttore dell’Arpa Lazio e l’assessore comunale all’Ambiente Fabrizio Cirilli hanno fatto chiarezza sul tema degli scavi nella discarica di Montello per la ricerca di rifiuti tossici. Puntualizzazioni che hanno portato a precisare che i lavori cominceranno a breve.

“Prendiamo atto dell'ennesimo annuncio sulla ripresa degli scavi per la vicenda dei fusti tossici nella vasca S0 di Borgo Montello – ha commentato il consigliere e capogruppo del Pd in Comune di Latina, Giorgio De Marchis -. Probabilmente le critiche mosse hanno sortito l'effetto sperato costringendo il Comune e l'Arpa a precisare la data di ripresa degli scavi, inizialmente interrotti”.

Ma non è tutto oro quel che luccica, e De Marchis non manca di lanciare qualche frecciatina all’amministrazione comunale. "Leggendo la nota, tuttavia, permangono intatti i dubbi rispetto ad un modo di procedere "originale" che privilegia gli annunci all'esecuzione dell'opera. Seguendo le dichiarazioni del vice sindaco scopriamo che i lavori per gli scavi dovevano essere assegnati entro il 31 dicembre 2011. Quindi dovevano essere conclusi già da diverso tempo”.

“Sicuramente ci sono stati problemi burocratici, però non si riesce a capire come mai nessuno nel momento in cui è stato definito il bando di gara abbia pensato alla discarica di servizio per allocare gli scarti dello scavo. Eppure sono cose molto elementari che un'amministrazione attenta e trasparente dovrebbe prevedere. Inoltre non si capisce l'allarmismo creato dall'amministrazione nel momento in cui ha detto che gli scavi si bloccavano a causa dell'aumento dei costi”.

“Appare chiaro – conclude il consigliere comunale del Pd - che l'obiettivo vero era quello di bloccare gli scavi, altrimenti appaiono inspiegabili le perentorie prese di posizione dell'amministrazione comunale, per fortuna il rischio di fare una figuraccia e le dure note dei partiti del centrosinistra a livello regionale e cittadino hanno impresso una svolta alla vicenda, costringendo il vicesindaco ad una frettolosa retromarcia”.

Per questo motivo il Pd ha presentato un'interrogazione scritta al vicesindaco per avere chiarimenti in merito alla vicenda degli scavi, alle procedure previste dal bando del comune, alle garanzie per lo smaltimento degli scarti, all'assegnazione dei lavori alla ditta Poseidon.

“L'interrogazione verrà trasformata in mozione per discuterla in Consiglio Comunale – precisa De Marchis -, perché su questa vicenda il PD manterrà alta l'attenzione fino alla termine degli scavi, annunciati da sempre e ancora non realizzati”.

LETTERA ALLA POLVERINI - De MArchis ha scritto alla governatrice del Lazio Polverini per denunciare la presa di posizione di Carrubba, direttore dell'Arpa Lazio, che, secondo lui, ha abbandonato il ruolo di terzietà e si schiera in una vicenda politica.

"Prendiamo atto con rammarico del comunicato congiunto del direttore dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale Corrado Carrubba e il vicesindaco Cirilli soprattutto alla luce del ruolo di responsabilità e di terzietà che dovrebbe avere l’Arpa nella vicenda della discarica di Borgo Montello. Notiamo invece che un funzionario regionale come Carrubba scende nella polemica politica sostenendo le tesi del vicesindaco contro l’opposizione".

"Un atto è grave che mi costringe a scrivere formalmente alla presidente della Regione Lazio Polverini, nota che invierò anche al capogruppo Pd Montino, per denunciarlo. Ritengo che il direttore dell’Arpa in questa vicenda debba mantenere le distanze da qualsiasi tipo di polemica di parte e debba svolgere il proprio ruolo a tutela della salute dei cittadini, dell’ambiente e del territorio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Basta annunci ora gli scavi”, De Marchis sui rifiuti tossici al Montello

LatinaToday è in caricamento