Sciopero dei trasporti: mezzi fermi e corse a rischio venerdì a Latina

Lo stop sarà di quattro ore nella mattinata di venerdì 11 settembre. Lo sciopero del trasporto pubblico locale proclamato dalla Faisa Cisal contro i tagli e per chiedere il rinnovamento dei mezzi

Sarà un venerdì di disagi nel capoluogo pontino quello di domani 11 settembre, a causa dello sciopero dei trasporti. Mezzi fermi e corse a rischio per 4 ore.

La serrata proclamata dalla Faisa Cisal per protestare contro i tagli al settore del trasporto pubblico locale nella città di Latina e per chiedere di trovare i fondi necessari per il rinnovo del parco bus.

Un problema, in particolare quello dei mezzi vecchi e obsoleti, che da tempo affligge il trasporto pubblico nel capoluogo e che, alla vigilia dell’inizio del nuovo ano scolastico con un maggiore afflusso di pendolari, rende necessario interventi ancora più urgenti.

L’appello della sigla sindacale è all’Atral e alle istituzioni regionali di rivedere appunto i tagli e intervenire sul parco bus.

Lo stop del servizio, con mezzi fermi e corse a rischio, domani venerdì 11 settembre, dalle 9.30 alle 13.30. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
LatinaToday è in caricamento