Scippi a una casalinga e a un pensionato, individuati e denunciati gli autori

I due episodi avvenuti a Formia. Attraverso le videocamere di sorveglianza e il riconoscimento fotografico sono stati rintracciati i responsabili: un napoletano e un formiano di 31 e 32 anni

Due uomini sono stati denunciati dagli agenti del commissariato di polizia perché ritenuti responsabili di due scippi commessi a Formia tra il mese di novembre e dicembre. Il primo episodio ai danni di una casalinga, che al suo rientro a casa si è vista affrontare da un giovane che, dopo averla pedinata nella zona di San Remigio, l’ha strattonata strappandole una collanina d’oro. Subito dopo il malvivente è fuggito facendo perdere le proprie tracce, salendo a bordo di uno scooter guidato dal un complice.

Il secondo episodio riguarda un pensionato, il quale, dopo essere stato pedinato nel tragitto dalle poste centrali fino a casa, è stato avvicinato da un ragazzo. Il giovane, con il viso coperto da una sciarpa, gli ha strappato la catenina ma la vittima è riuscita a nascondere una busta che conteneva la propria pensione.

Gli accertamenti della polizia sono partiti dalla descrizione degli autori dei due episodi. In entrambi i casi era stata segnalata la presenza di due giovani, apparentemente di età compresa tra i 25-30 anni, di corporatura normale e altezza media. Gli agenti hanno quindi acquisito immagini utili registrate dagli impianti di videosorveglianza del comune di Formia e di alcuni esercizi commerciali, da cui sono stati estrapolati fotogrammi compatibili con le ricostruzioni fatte dalle vittime. Le immagini sono state poi confrontate con cartellini foto segnaletici in possesso delle forze dell’ordine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si è arrivati quindi a puntare l’attenzione su una rosa di personaggi le cui fotografie sono state sottoposte al riconoscimento da parte delle vittime. Le indagini hanno consentito quindi di inviduare A.B. di anni 31, originario del napoletano con precedenti specifici per furto con strappo e estorsione, e C.D. di 32 anni, originario di Formia ma residente nel casertano, incensurato. Entrambi sono stati riconosciuti come i responsabili degli scippi e denunciati a piede libero all’autorità giudiziaria di Cassino. Le indagini proseguono per valutare se i due possano essere responsabili di altri episodi analoghi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus, quattro nuovi casi positivi a Formia. L'annuncio del sindaco

Torna su
LatinaToday è in caricamento