rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

La scultura di Ignazio Colagrossi nella "Collezione Sgarbi"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Le opere di Colagrossi, dopo l’inabissamento del Volto di Cristo con la presenza in varie Chiese e collezioni private, e l’opera di San Giovanni Paolo II commissionata in occasione della Beatificazione, di cui una seconda copia in occasione della Santificazione è stata posta nella Sala Stampa della Santa Sede Città del Vaticano, continuano il loro percorso essendo state selezionate per una stampa litografica, inclusa nella raccolta di stampe e disegni, archiviata con un numero di protocollo e firmata da Sgarbi con la seguente motivazione: “La storia di una collezione è storia di occasioni, d’incontri, di scoperte, s’incrocia con curiosità, ricerche, studi. La presenza del suo operato nella raccolta delle stampe e dei disegni della mia Collezione attesta la validità del suo impegno stilistico”.

Le due opere saranno inoltre inserite in un catalogo personalizzato e una sarà presente nel libro d’Arte “Gli Artisti nella Collezione Sgarbi” curato da “EA Edizioni”.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La scultura di Ignazio Colagrossi nella "Collezione Sgarbi"

LatinaToday è in caricamento