Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Bassiano

La scuola di Bassiano non chiude, la vittoria di cittadini e Comune

Approvata dalla Giunta regionale la la deroga che prevede il mantenimento anche per il prossimo anno delle pluriclassi delle scuole elementare e media. Nei mesi scorsi la battaglia dei cittadini e del sindaco Guidi

Scongiurata la chiusura della scuola di Bassiano. Ad annunciare l’approvazione da parte della Giunta Regionale della delibera che concede una deroga e che prevede il mantenimento anche per il prossimo anno delle pluriclassi, il vicepresidente e assessore alla Scuola della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio.

Una prima vittoria per tutti i cittadini del piccolo paese pepino e del Comune che, uniti, avevano portato avanti una dura battaglia contro il piano di dimensionamento scolastico della Regione e per scongiurare la chiusura delle scuole elementari e medie con il conseguente accorpamento con gli istituti dei paesi limitrofi a causa della carenza di iscritti.

“La Giunta Regionale ha approvato la deroga che prevede il mantenimento anche per il prossimo anno delle pluriclassi nel Comune di Bassiano, in provincia di Latina, per quanto riguarda la scuola primaria e le medie inferiori - si legge in una nota dell’assessore Smeriglio -. Abbiamo ascoltato la voce dei genitori e del paese permettendo temporaneamente il mantenimento di una situazione che dovremo comunque superare, quella delle pluriclassi, offrendo ai bambini e ai ragazzi la qualità didattica e formativa che meritano”.

IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DELLA PENNA - “La decisione dell’assessore regionale Massimiliano Smeriglio, di concedere una deroga alla delibera relativa al piano di dimensionamento scolastico che permette al Comune di Bassiano di mantenere i plessi di scuola primaria e secondaria di primo grado, è una notizia straordinaria. La Regione ha ascoltato le istanze provenienti dal territorio e ha voluto confermare la bontà del piano di dimensionamento presentato a fine anno dalla Provincia, piano nel quale la necessità di salvare i plessi scolastici di quel comune era stata confermata e ribadita in tutti gli incontri istituzionali che hanno preceduto la delibera di approvazione del 31 dicembre scorso” ha commentato il presidente della Provincia Eleonora Della Penna.

Va dato merito al sindaco Guidi, ai genitori dei bambini e a tutti i cittadini del comune di Bassiano – ha aggiunto il presidente - di avere raggiunto un obiettivo importantissimo con grande dignità, impegno e caparbietà. La Provincia, anche attraverso una delibera di Consiglio provinciale, ha sostenuto da subito, perfettamente in linea con quanto aveva già confermato nei mesi precedenti, questa battaglia e oggi siamo felici di avere trovato nell’assessore regionale Smeriglio un valido interlocutore, grazie anche all’impegno dimostrato dal consigliere regionale Enrico Forte. A loro va il mio ringraziamento e ai cittadini di Bassiano voglio esprimere la più sincera gratitudine della comunità della nostra provincia per avere dato una lezione di grande democrazia e impegno civile”.

IL CONSIGLIERE DEL PD FORTE - "La scuola di Bassiano è salva e non era per nulla scontato che lo fosse” ha commentato il consigliere regionale del Pd Enrico Forte. “Non posso che ritenermi soddisfatto di questa scelta, che premia un lavoro di squadra e un impegno che ci ha visti, con l'assessore Smeriglio, in prima fila per trovare una soluzione alle richieste dell'amministrazione e dei cittadini di Bassiano.

Sono state ascoltate le voci dei genitori e del paese permettendo temporaneamente il mantenimento di una situazione che dovremo comunque superare, offrendo ai bambini e ai ragazzi la qualità didattica che meritano. Infatti, Bassiano è un paese montano, con strade tortuose e tempi di percorrenza lunghissimi. Non potevano sottoporre bambini di 6 anni a questa tortura quotidiana. I bambini hanno diritto a una vita serena ed ad un’istruzione adeguata alle loro esigenze”.

LA CONSIGLIERA DEL PD GIANCOLA - “Un passo importante della Regione Lazio che dimostra la volontà di risolvere nel miglior modo possibile la questione” afferma la consigliera regionale del Pd Rosa Giancola. “Una vittoria per la comunità di Bassiano che con il Sindaco Domenico Guidi si stava battendo da alcuni mesi per salvare il plesso. Il provvedimento – continua la Giancola -  dimostra la volontà della Regione e  del vicepresidente e assessore alla scuola Massimiliano Smeriglio, di ascoltare le esigenze della cittadinanza e di mitigare gli effetti dei tagli lineari richiesti dal Ministero dell’Istruzione”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La scuola di Bassiano non chiude, la vittoria di cittadini e Comune

LatinaToday è in caricamento