rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Formia

"Un mare da amare e rispettare", evento conclusivo al molo di Formia

Si è chiuso il progetto "Scuola e volontariato" che ha coinvolto cinque istituti di Gaeta e Formia. L'evento si è svolto alla presenza delle autorità civili, militari e religiose

Un mare da amare e da rispettare”: si è svolta ieri mattina, 29 aprile, la manifestazione che ha concluso il progetto “Scuola e volontariato” presso gli istituti comprensivi di Formia e di Gaeta. L’obiettivo era quello di educare i giovani alla sicurezza e alla prevenzione in mare, promosse da Cesv e Spes, dalle associazioni Unitalia Onlus e L’Approdo, insieme ai vigili del fuoco di Gaeta e alla Federazione nazionale nuoto. All’evento hanno partecipato anche i sindaci di Formia e Gaeta, Sandro Bartolomeo e Cosmo Mitrano.

Il capo reparto dei vigili di Gaeta, Giovanni Baldi, ha presentato insieme alle associazioni questo progetto iniziato a dicembre del 2016. Il molo Vespucci era affollato di ragazzi provenienti da cinque istituti sclastici, da autorità civili, militari e religiose, con la presenza dell’arcivescovo Luigi Vari.

vvff gaeta 2-2-2

I ragazzi delle scuole coinvolte si sono esibiti in canti e balli, concerti di flauti, violino e batteria, preparati per l’occasione insieme ai giovani del Gus – Gruppo umana solidarietà. Nell’occasione l’amministrazione di Formia ha donato una villa sequestrata alla criminalità alle famiglie di rifugiati ospitate sul territorio.

La manifestazione si è poi conclusa con la simulazione di un incendio a bordo di una nave domato grazie all’intervento delle squadre, terrestre e portuale, dei vigili del fuoco di Gaeta.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Un mare da amare e rispettare", evento conclusivo al molo di Formia

LatinaToday è in caricamento