Formia, ventenne denunciato per detenzione di materiale pirotecnico

Durante una perquisizione domiciliare i carabinieri trovano 13 candelotti di elevato potenziale esplosivo, vendibili solo ai possessori di porto d'armi. I botti sono stati sequestrati

Il materiale sequestrato

Tanti sono i preparativi per festeggiare la fine dell'anno: cenoni, brindisi, locali e altro ancora per ritrovarsi a salutare l'anno passato ed accogliere quello nuovo.

Tra le varie tradizioni c'è anche quella dei “botti” che ogni anno vengono sparati da più persone. Nulla di preoccupante, almeno fino a quando si rimane nel limite della legalità e se ne usano di sicuri.

Sempre più, però, si sentono notizie di persone che riportano ferite a causa dell'utilizzo di materiale esplosivo pericoloso.

Proprio questo il motivo che ha spinto i carabinieri di Formia ad intensificare le perquisizioni domiciliari preventive nella mattinata odierna.

Una di queste ha portato al ritrovamento di 13 candelotti illegali, aventi un potenziale esplosivo tale da essere vendibili alle sole persone in possesso della licenza di porto d'armi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A detenere il materiale illegale era O.A. ventenne e pregiudicato del luogo. Il giovane è stato denunciato per detenzione di materiale esplodente e i botti sono stati posti sotto sequestro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

Torna su
LatinaToday è in caricamento