Case popolari occupate, alloggio sequestrato: era nella disponibilità di un Di Silvio

E' accaduto in via Londra a Latina. Un anno fa l'esponente della famiglia rom era stato sgomberato da un altro appartamento nello stesso stabile

Prosegue l'azione di contrasto e prevenzione della Questura di Latina alle occupazione abusive degli alloggi di edilizia residenziale pubblica. Questa mattina la Digos ha eseguito un sequestro preventivo di un appartamento di proprietà dell'Ater in via Londra, che era stato occupato senza titolo. Il provvedimento è scattato in esecuzione di un decreto del tribunale di Latina emesso su richiesta della Procura di Latina.

La polizia ha accertato che l'alloggio era nella disponibilità di un noto esponente della famiglia Di Silvio, che già lo scorso anno era stato destinatario di un analogo provvedimento dopo aver occupato un altro appartamento dello stesso stabile, da cui poi era stato sgomberato. L'immobile sequestrato è stato riaffidato al direttore generale dell'Ater, nominato dalla Procura custode giudiziario.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Lavori sulle condotta idrica, Latina senza acqua giovedì 12 settembre

  • Garage a fuoco in via Geminiani: evacuato un palazzo. Intossicati alcuni residenti

Torna su
LatinaToday è in caricamento