rotate-mobile
Cronaca Formia

Circa 500 capi contraffatti sul treno a Formia, sequestro della finanza

Trovati dai baschi verdi, sull'Intercity Salerno-Milano, due borsoni contenenti borse, calzature, capi d'abbigliamenti e accessori recanti marchi griffati e illecitamente prodotti

Un carico con 500 articoli recanti marchi griffati è stato sequestrato a bordo del treno Intercity Salerno-Milano dal gruppo dei baschi verdi del gruppo di Formia.

L’operazione condotta lungo la tratta ferroviaria Formia-Latina, inserita nella più ampia direttrice Napoli-Roma, rientra nell’incessante controllo del territorio compiuto dalla guardia di finanza del comando provinciale di Latina nel contrasto alla produzione e commercializzazione dei prodotti contraffatti a tutela della concorrenza del mercato, dell’economia pubblica e del commercio, salvaguardando, nel contempo, il consumatore dai pericoli che tali prodotti possono generare.

I 500 articoli con marchi di note griffe - Hogan, Prada, Monclair, Louis Vuitton, Fendi, Liu Jo, Patrizia Pepe -, pronti per essere immessi sul mercato, sono stati ritrovati all’interno di due borsoni abbandonati in uno scompartimento del treno.

La merce sequestrata, di ottima fattura e ben rifinita, costituita da borse, calzature, polo, maglie, pantaloni ed etichette da apporre sui capi d’abbigliamento o sugli accessori di moda illecitamente prodotie, era idonea a trarre in inganno gli ignari acquirenti ed avrebbe fruttato ingenti profitti ai contraffattori, oltre ad arrecare un notevole danno ai titolari dei marchi originali, alimentando, in tal modo, l’economia sommersa.

“Quello del fenomeno della falsificazione dei capi contraffatti è particolarmente radicato nel territorio sud-pontino, dove notevole è la richiesta del mercato “nero”, costituito essenzialmente da operatori commerciali del settore e da cittadini extracomunitari che svolgono la loro illecita attività lungo le strade e presso i mercati rionali” si legge in una nota della guardia di finanza.

Le indagini sono tuttora in corso al fine di accertare l’effettiva provenienza della merce sequestrata e ricostruire la catena di distribuzione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Circa 500 capi contraffatti sul treno a Formia, sequestro della finanza

LatinaToday è in caricamento