Trasportava oltre 2 chili di bulbi da papavero da oppio, 32enne arrestato a Terracina

Il giovane notato dalla guardia di finanza mentre era fermo sul ciglio della Pontina. Durante il controllo sono state trovate 20 buste con 1.445 bulbi di papavero essiccato. Era diretto a Roma

Trasportava 2,4 chili di bulbi da papavero da oppio quando è stato intercettato dalla guardia di finanza che lo ha arrestato. 

In manette a Terracina un cittadino di origini indiane di 32 anni, con regolare permesso di soggiorno, notato dai militari mentre, con al seguito una valigia, era fermo sul ciglio della Pontina, all’altezza del chilometro 100,50. 

Insospettite le fiamme gialle hanno proseguito con un controllo scovando 20 buste di colore nero con all’interno occultati 1.445 bulbi di papavero essiccato nonchè 10 grammi di polvere della stessa specie già tritata e pronta all’uso

“Il bulbo del papavero da oppio - spiegano dalla guardia di finanza -, svuotato del liquido e dei semi, trattiene tracce di sostanza stupefacente. Una volta essiccata, ogni capsula - del peso di qualche grammo - contiene una piccola dose di morfina che può essere assunta masticando il bulbo, triturandolo e fumandolo, oppure preparando degli infusi. La droga produce effetti simili a quelli dell’eroina”.

La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro, mentre il 32enne è stato arrestato e trasferito presso la Casa Circondariale di Latina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
LatinaToday è in caricamento