Cronaca

Quattordici chili di amnèsia, la droga che devasta i giovani: 5 arresti

Il pericoloso stupefacente, marijuana trattata con sostanze chimiche ed eroina, trovato dai carabinieri in 4 scaldabagni a bordo di un furgone. Crea dipendenza e provoca danni al cervello che possono diventare permanenti

Ansia, perdita di memoria, gravi problemi neurologici, danni permanenti al cervello. Sono solo alcuni effetti della Amnèsia Haze, il pericoloso stupefacente che purtroppo sembra essere molto in voga tra i giovani. Quattordici chili di questa devastante droga sono stati sequestrati dai carabinieri del nucleo investigativo di Latina, che contestualmente hanno arrestato cinque persone. 

"I ragazzi non ne conoscono gli effetti devastanti - ha spiegato il colonnello Giovanni De Chiara - pensano sia marijuana, ma non sanno che si tratta di marijuana trattata con eroina e pericolose sostanze chimiche, che ne amplificano il principio".

Come lo stesso termine indica, l'Amnèsia porta alla perdita di memoria, ma non solo. In molti casi produce danni a lungo termine al cervello. L'ingente quantitativo sequestrato dai militari avrebbe invaso il mercato pontino. Questa droga, infatti, è molto richiesta negli ultimi tempi. Talmente alta la domanda che anche la camorra ha messo le mani su questo mercato: uno dei primi sequestri è stato compiuto proprio dai carabinieri di Napoli.

I carabinieri di Latina avevano sequestrato alcune dosi di questo stupefacente anche nel corso di controlli fuori le scuole. "Ci sono casi gravissimi di ragazzi che sono finiti in comunità, questa droga crea una dipendenza immediata- continua il colonnello - . All'inizio delle attività scolastiche partiremo con le campagne informative ma un ruolo fondamentale, di controllo, deve essere svolto dalle famiglie". 

Il blitz del nucleo investigativo è scattato all'alba di questa mattina: sulla Pontina, a Latina, è stato intercettato un furgone Citroen Jumpy con a bordo Patrik H., 37enne, nato in Svizzera e residente in Spagna e David Miguel L., 31 anni spagnolo, scortato da altre tre autovetture con al bordo gli altri arrestati: Alessandro B., 34 anni, originario di Terracina ma domiciliato ad Alicante, in Spagna, Marcello M., 30 anni, napoletano ma da tempo residente a Latina, e Kasper C., 26enne di Latina.

Sul furgone sono stati rinvenuti 39 involucri di cellophane, occultati in quattro scaldabagni. Cinque chili di hashish e altri 500 grammi di amnèsia confezionata in ovuli pronti per lo spaccio sono stati rinvenuti presso l’abitazione del 30enne Marcello M. In casa sua anche 10mila euro in contanti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattordici chili di amnèsia, la droga che devasta i giovani: 5 arresti

LatinaToday è in caricamento