Cronaca Aprilia

Aprilia, 40 chili di “botti” illegali nel garage: 28enne denunciato

Il blitz della polizia di Cisterna nell'abitazione e nel garage del giovane; indagini avviate dopo che un bambino rimase gravemente ferito alle mani e agli occhi mentre manipolava e cercava di accendere uno dei petardi

Detenzione illecita di materiale pirotecnico: questa l’accusa con cui la polizia ha denunciato un giovane di 28 anni di Aprilia trovato in possesso di circa 40 chili di “botti” di Capodanno illegali.

Le indagini erano state avviate all’incirca un paio di mesi fa quando, sempre ad Aprilia, un bambino rimase gravemente ferito alle mani e agli occhi (rischiando di perdere la vista) mentre manipolava e cercava di accendere uno dei petardi.

Indagini che poi hanno portato al 28enne di origini campane ma residente ad Aprilia nella cui abitazione nella serata di ieri gli agenti del commissariato di Cisterna hanno fatto scattare una perquisizione dopo averlo fermato sotto casa.

Durante gli accertamenti nel garage, situato nel seminterrato di una palazzina residenziale, sono saltati fuori i 40 chili di fuochi d’artificio di IV e V categoria - materiale che rappresenta un grave rischio per l’incolumità personale degli inquilini dell'edificio -.

Nel corso dell’operazione, la perquisizione è stata estesa anche all’abitazione del 28enne dove è stata rinvenuta una “penna pistola” con la matricola abrasa e il  relativo munizionamento (15 proiettili calibro 22) oltre circa 15 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

penna_pistola_sequestro_aprilia-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aprilia, 40 chili di “botti” illegali nel garage: 28enne denunciato

LatinaToday è in caricamento