rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Minturno

Pesca vietata a Scauri, sequestrati 430 datteri di mare: una denuncia

In azione gli uomini della guardia costiera di Gaeta che hanno fermato un 32enne di Formia di ritorno da una pesca in una zona vietata

Il sequestro di 430 esemplari di datteri di mare e la denuncia di un 32enne di Formia è il bilancio di un’operazione della guardia costiera di Gaeta a lavoro lungo il litorale di Scauri.

I fatti si sono verificati nella mattinata di ieri quando gli agenti, a seguito di attività d’informazione e monitoraggio, hanno intercettato due sub tra le scogliere del litorale di Scauri intenti ad effettuare pesca in una zona vietata.
 

Dopo averli osservati, notato che i due procedevano con continue immersioni e compresa l’attività illecita, la guardia costiera ha fermato uno dei due uomini al arrivo sull’arenile con il pescato chiedendogli di mostrarglielo. A quel punto il sub si è dato a precipitosa fuga in conseguenza della quale è nato un inseguimento tra i vicoli del lungomare di Scauri conclusosi con il fermo del trasgressore che dopo aver superato un muro di cinta ha cercato di disfarsi della borsa che aveva con sé.

A quel punto l’uomo è stato denunciato e i 430 esemplari di datteri di mare sequestrati, insieme a tutta l’attrezzatura usata per l’estrazione. Come spiega la guardia costiera, infatti, “il prezioso mollusco, la cui pesca, detenzione, trasporto e commercializzazione è vietata in qualunque stato di crescita, è tutelato dal regolamento comunitario 1967/2006 e dal decreto legislativo 4/2012. La tutela dei datteri di mare – inoltre - è necessaria poiché l’attività di estrazione di tale mollusco bivalvi provoca dei danni considerevoli, deturpando l’ambiente marino”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesca vietata a Scauri, sequestrati 430 datteri di mare: una denuncia

LatinaToday è in caricamento