menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il materiale sequestrato dalla finanza

Il materiale sequestrato dalla finanza

Sequestro deposito di gas e discarica abusiva, controlli nel sud pontino

A Lenola sequestrate 50 bombole contenenti 400 chili di gpl; a Monte San Biagio sigilli ad un'area di circa 2mila metri quadri adibita a discarica di rifiuti speciali e pericolosi

Controlli finalizzati alla tutela ambientale in questa settimana da parte della guardia di finanza di Fondi. Controlli che hanno portato al sequestro di un deposito di gas a Lenola e di un’area adibita a discarica di rifiuti pericolosi e speciali a Monte San Biagio. Due le persone denunciate.

In particolare, a Lenola, durante un servizio per la repressione delle frodi nel settore delle imposte sulla produzione e sui consumi, le fiamme gialle hanno scoperto in un’area ufficialmente destinata alla vendita della legna anche 50 bombole di gas per un totale di circa 400 chili di gpl. I successivi accertamenti hanno dimostrato la totale assenza di qualsiasi autorizzazione e così i militari hanno sequestrato il materiale esplodente rinvenuto - dato in custodia ad una società specializzata di Frosinone – e denunciato la titolare – che gestisce anche un’altra attività alimentari -.

A Monte San Biagio, invece, i finanzieri hanno scoperto un’area di circa 2.000 metri quadri adibita a discarica di rifiuti speciali e pericolosi. Sul terreno, infatti, sono stati rinvenuti vecchi elettrodomestici e rottami, neon e lampade esauste, gomme di auto nonché circa 100 bombole vuote di gpl. L’area e tutto il materiale ivi rinvenuto, del valore di circa 10mila euro sono stati immediatamente posti sotto sequestro ed il proprietario, un settantenne incensurato del luogo, è stato denunciato alla locale autorità giudiziaria per inquinamento ambientale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento