Cronaca Formia

Prodotti di provenienza cinese e potenzialmente nocivi, sequestrati 6500 articoli

Controlli della guardia di finanza negli esercizi commerciali. In u negozio a Formia gestito da cittadini di nazionalità cinese sequestrati oltre 6.500 articoli potenzialmente nocivi e privi delle necessarie informazioni ai consumatori

Sequestrati in un negozio a Formia 6.500 articoli di provenienza cinese, potenzialmente nocivi e privi delle necessarie informazioni ai consumatori.

L’operazione è della guardia di finanza e rientra nell’ambito delle attività di controllo del territorio per la prevenzione e la repressione degli illeciti in materia di contraffazione dei marchi di fabbrica e sicurezza prodotti. 

I controlli e le verifiche negli esercizi commerciali sono scattati nei giorni scorsi da parte dei militari delle fiamme gialle.

“A seguito delle informazioni raccolte e attraverso l’ausilio del nuovo sistema informativo anti contraffazione (S.I.A.C.) - viene spiegato dalla guardia di finanza -, una piattaforma tecnologica creata e gestita dalla Guardia di Finanza che mette in sinergia tutti gli operatori di settore, titolari di marchi e privative industriali, ha permesso di individuare un esercizio commerciale gestito da cittadini di nazionalità cinese nel comune di Formia”.

Le fiamme gialle hanno infatti rinvenuto oltre 6.500 articoli, prodotti consistenti per la maggior parte in accessori di elettronica e prodotti di bigiotteria, che venivano posti in vendita sprovvisti delle indicazioni in lingua italiana ovvero erano mancanti delle indicazioni relative alla ragione sociale, al marchio e alla sede legale del produttore/importatore, in violazione al decreto legislativo 206/2005 (codice del consumo).

Le violazioni contestate al titolare della ditta individuale con sede a Formia, residente a San Giuseppe Vesuviano in provincia di Napoli, sono state segnalate alla camera di commercio di latina per l’applicazione delle previste sanzioni.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prodotti di provenienza cinese e potenzialmente nocivi, sequestrati 6500 articoli

LatinaToday è in caricamento