Sigilli sul lungomare di Latina, il Nipaf sequestra uno stabilimento balneare

Sigilli al Lido Nausicaa. Le strutture sulla spiaggia dovevano essere smontate, come previsto dalla concessione demaniale, mentre invece erano ancora installate sul lungomare

Sigilli questa mattina ad uno stabilimento balneare, il Lido Nausicaa, sul lungomare di Latina. 

Il sequestroda parte degli uomini del Nipaf che hanno dato esecuzione ad un provvedimento emesso dal Gip Laura Matilde Campoli. 

Le strutture sulla spiaggia, infatti, dovevano essere smontate entro l'ottobre scorso, come previsto dalla concessione demaniale, mentre invece risultavano ancora installate sul lungomare. 

Per questo nelle scorse settimane il Comune di Latina aveva anche revocato le licenze allo stabilimento, come ad altri 8 nel tratto compreso tra Capoportiere a Foce Verde che non avevano smontato le strutture. 

Stamattina dunque l’esecuzione del provvedimento. Dal canto loro i gestori hanno fatto appello ad una legge regionale che prevede la destagionalizzazione dell’offerta turistica. Nei prossimi giorni non è esluso che un provvedimento analogo possa emesso anche nei confronti di altri stabilimenti interssati alla vicenda. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

Torna su
LatinaToday è in caricamento