“Borgate sicure” a Sermoneta: ok dalla Prefettura al progetto di videosorvaglianza

L’obiettivo è quello di implementare le telecamere nelle zone attualmente sprovviste. Sindaco Giovannoli: “Il potenziamento della videosorveglianza offrirà un valido aiuto al controllo del territorio”

E’ stato approvato dalla Prefettura il progetto dal titolo “Borgate sicure” voluto dall’Amministrazione di Sermoneta per completare il sistema di videosorveglianza nelle zone attualmente sprovviste.

“Grazie al via libera del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza - spiga il sindaco Giuseppina Giovannoli attraverso il suo profilo Facebook -, il progetto è stato trasmesso al Ministero dell’Interno per l’inserimento nella graduatoria nazionale dei finanziamenti”. Prevede l’installazione di ulteriori telecamere di videosorveglianza sulla rotatoria di Doganella di Ninfa, cerniera con i comuni confinanti di Cisterna-Cori, Norma e Latina; Piazza Caracupa; via Romana Vecchia, strada di collegamento con Sezze; via Murillo/via Tufette, snodo importante per tutti i veicoli provenienti dall’Appia e dalla SR156; via della Tecnica, area industriale di Sermoneta; e via Carrara, strada di accesso a Sermoneta da Latina.

“Un’altra richiesta di finanziamento è stata presentata a fine settembre alla Regione Lazio per potenziare il sistema di videosorveglianza nel centro storico, presso la scuola di Doganella di Ninfa e nella borgata di Pontenuovo/Carrara. Questa Amministrazione - conclude il primo cittadino - continua a lavorare per migliorare la vivibilità del territorio. Siamo felici che il Ministero dell’Interno abbia riconosciuto la validità del progetto presentato dalla nostra amministrazione: il potenziamento della videosorveglianza offrirà un valido aiuto al controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Stazione di Sermoneta e della nostra Polizia locale, oltre ad aumentare la percezione di sicurezza dei cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vaccini agli over 80: avviso ai medici di medicina generale. Si parte il primo febbraio

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Coronavirus, Latina e il Lazio in zona arancione: quali i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus Latina, cresciuti i casi di tipo familiare. Al Goretti situazione di “continuativa emergenza”

  • Arma dei Carabinieri, 28 Marescialli della provincia promossi al grado di Luogotenente

Torna su
LatinaToday è in caricamento