Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Maggioranza salva la Fanti, Pd: “Anteposti interessi di coalizione”

Deluso De Marchi per la bocciatura della mozione: "La difesa d'ufficio dell'assessore Fanti non risolve i gravi problemi ne la mancanza di strategia per il rafforzamento dei servizi sociali"

La fiducia della maggioranza in Consiglio che nella seduta di ieri ha respinto la mozione dell’opposizione con cui si chiedeva al sindaco Di Giorgi di ritirare la delega all’assessore ai Servizi Sociali Patrizia Fanti, non ha affatto spento le polemiche, anzi.

La decisione della maggioranza di fare scudo attorno all’assessore Fanti non ha per niente soddisfatto il Pd che all’indomani dell’assise torna a parlare e lo fa per voce del suo capogruppo in consiglio Giorgio De Marchis.

“La difesa d’ufficio dell’assessore Fanti che abbiamo registrato ieri in Consiglio comunale non risolve i gravi problemi che persistono e che ineriscono sia la pessima gestione dell’emergenza senzatetto e nuovo dormitorio sia la mancanza di strategia in merito all’evoluzione e al rafforzamento dei servizi sociali del Comune” scrive De Marchis in una nota.

“La maggioranza ha preferito rimanere in silenzio in Consiglio comunale usando la mozione presentata dall’opposizione come arma di pressione nei confronti dell’assessore che non gode della fiducia nemmeno dei rappresentati della sua stessa maggioranza- prosegue il capogruppo del Pd -. Che è distante dai problemi della gente, perché pur avendo coscienza della gravità del problema e dell’inefficienza, han preferito piegarsi a una logica di mantenimento dello status quo piuttosto che dare una risposta precisa e un segnale chiaro alle centinaia di cittadini di Latina che da un anno a questa parte non hanno un interlocutore serio nei servizi sociali della Fanti”.

“I consiglieri comunali dell’amministrazione Di Giorgi hanno preferito rimandare il problema a una verifica interna: a noi non interessa tutto questo, continuiamo a mantenere un giudizio negativo. Non ci aspettavamo l’approvazione del nostro atto, ma volevamo sollevare un caso politico in merito alla criticità dell’assessorato e della gestione del servizio: un obiettivo raggiunto e condiviso dalle file non solo dell’opposizione ma anche dai cittadini”.

“Vigileremo  - chiosa De Marchis - già a partire dal prossimo bilancio di previsione, anche se a causa di ritardi e lentezze i consiglieri di opposizione e i cittadini non sanno quale sarà il livello economico che sosterrà i servizi sociali del Comune e quali gli impegni che prenderà nei confronti della cittadinanza”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maggioranza salva la Fanti, Pd: “Anteposti interessi di coalizione”

LatinaToday è in caricamento