rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Sezze

Munizioni e armi in casa, insieme a un machete e a un archibugio: scatta l'arresto per un 30enne

Il blitz dei militari in un'abitazione di Sezze dopo un'attività info investigativa condotta sul territorio

Un arresto in flagranza di reato a Sezze per detenzione illegale di armi e munizioni. I carabinieri della stazione locale hanno arrestato un 30enne, già noto alle forze dell'ordine. Nell’ambito della quotidiana attività info investigativa sul territorio i militari avevano acquisito elementi tali da far ritenere che l’uomo potesse detenere illecitamente armi e munizioni. Nel corso di una perquisizione domiciliare presso la sua abitazione dell’interessato, il 30enne si è mostrato particolarmente agitato e insofferente. 

In casa è stata rinvenuta sono state rinvenute una carabina e una pistola ad aria compressa di libera vendita, ma sono stati anche trovati due pugnali dalla lama di 20 e 10 centimetri, un machete e una mazza da baseball oltre a un archbugio artigianale calibro 12 realizzato con due tubi concentrici da condutture idrauliche, opportunamente assemblati, completo di 20 cartucce. Sul momento l'uomo non ha fornito spiegazioni sulla provenienza del materiale e dunque, condotto in caserma, è stato dichiarato in stato di arresto e, al termine delle formalità di rito, associato presso le camere di sicurezza del comando provinciale di Latina, a disposizione dell’autorità giudiziaria pontina. Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

Nella giornata di oggi, 17 dicembre, il 30enne, assistito dall'avvocato Italo Montini, è stato interrogatato dal gip del tribunale di Latina Molfese. Ha risposto alle domande e ha cercato di giustificare la presenza delle armi e degli oggetti trovati in casa sua dai militari. Il giudice ne ha disposto la scarcerazione con la sola misura degli obblighi di firma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Munizioni e armi in casa, insieme a un machete e a un archibugio: scatta l'arresto per un 30enne

LatinaToday è in caricamento