Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Violenza sulle donne, a Sezze nascerà un consultorio nella casa di Donatella Colasanti

Lo hanno annunciato il fratello della donna che fu vittima del massacro del Circeo nel 1975 e il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti

Nascerà un consultorio in una casa di Sezze che era stata di proprietà di Donatella Colasanti, vittima di rapimento e di violenza sessuale nel 1975 a San Felice Circeo, insieme alla sua amica Rosaria Lopez, che morì per le sevizie subite. E' stato il fratello di Donatella, Roberto Colasanti, il primo a parlarne nel corso della presentazione del premio "Donatella Colasanti e Rosaria Lopez". "C'è un progetto con la Regione di utilizzare una casa a Sezze di Donatella, che ho ereditato, per farla diventare un consultorio o una casa delle donne. Dopo tante battaglie mia sorella sarebbe orgogliosa di questo premio. Ha tanto sofferto. Si è sempre battuta per ottenere giustizia. Ho ereditato una casa di famiglia a Sezze. Mi piacerebbe che venisse trasformata in un consultorio. Mia sorella, lo ripeto, ha vissuto infelice ma combattiva. E' morta di tumore. Mia madre se ne è andata 40 giorni prima, poi è scomparsa mia sorella e successivamente è stata la volta di mio padre. Tutta la mia famiglia ha pagato duramente gli effetti di quanto accaduto".

L'invito è stato immediatamente raccolto dal presidente della Regione Nicola Zingaretti che, poco dopo, ha aggiunto: "Di sicuro ci sara' l'apertura di un consultorio a Sezze".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sulle donne, a Sezze nascerà un consultorio nella casa di Donatella Colasanti

LatinaToday è in caricamento