Sezze, polizia insegue due auto sospette e viene speronata: un arresto e due denunce

L'operazione nella notte nel corso di un controllo sul territorio contro i furti

E' finito con un arresto e due denunce a piede libero un controllo effettuato nella notte dagli investigatori della squadra mobile di Latina. Intorno alle 4 i poliziotti, nell'ambito di un monitoraggio finalizzato a contrastare i furti ai danni di attività commerciali, hanno intercettato a Sezze Scalo una Peugeot 206 di nerao con a bordo due uomini già noti alle forze dell'ordine per i loro numerosi precedenti. I due malviventi, accortisi della presenza del personale della Polizia di Stato, hanno provato a far perdere le proprie tracce e a darsi alla fuga.

L'uomo che si trovava sul sedile del passeggero, Mihaita Stoica, cittadino rumeno di 33 anni, è sceso dal mezzo e ha proseguito la sua corsa a piedi. il conducente invece ha effettuato una bruca manovra per eludere i controlli, ha invertito la marcia e poi ha accelerato per guadagnare la fuga speronando l'auto della polizia e causando anche lesioni ad uno degli agenti. Intanto una seconda auto, una Fiat 500, è stata intercettata dagli investigatori. 

I poliziotti hanno quindi inseguito l'uomo a piedi e sono riusciti poco dopo a raggiungerlo. Il 33enne ha però opposto un'energica resistenza e ha cominciato a sferrare calci e pugni agli operatori della squadra mobile, che a quel punto lo hanno ammenettato. Mihaita Stoica è stato dunque arrestato per violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e per ricettazione in concorso. La Peugeot 206, poi abbandonata dal conducente, risultata oggetto di un furto, è stata sequestrata e affidata in custodia. Poco dopo sono stati rintracciati anche gli altri due uomini alla guida delle due vetture, denunciati per gli stessi reati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Preso con 30 chili di droga confessa al giudice: "La trasportavo per conto di altre persone"

  • Aggressione ai paparazzi a Ponza, Belen e Stefano De Martino accusati di rapina

  • Si tuffa in mare per sfuggire ai carabinieri, nascondeva cocaina ed eroina. Arrestata

  • Cisterna, caseificio chiuso dal Nas continua a produrre mozzarelle: denunciato il titolare

  • Processo Arpalo, in una pen drive le prove del riciclaggio di denaro di Maietta e soci

Torna su
LatinaToday è in caricamento