Sabato, 15 Maggio 2021
Cronaca

Operazione Omnia, illecita gestione del cimitero di Sezze: sequestrati 12 loculi e due cappelle

Il provvedimento di sequestro preventivo disposto dal tribunale di Latina ed eseguito dai carabinieri dopo l'inchiesta che ha travolto il paese

L'inchiesta sull'illecita gestione del cimitero di Sezze ha portato al sequestro preventivo di 12 loculi e due cappelle del cimitero del paese. L'operazione Omnia condotta dai carabinieri del comando provinciale di Latina aveva già portato nei giorni scorsi all'arresto di 11 persone a vario titolo accusate di corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, in concorso e continuato; induzione indebita a dare o promettere utilità; distruzione, soppressione o sottrazione di cadavere, in concorso e continuato; peculato continuato; concussione in concorso; tentativo di minaccia o violenza in concorso per costringere a commettere un reato; esecuzione di lavori in assenza del titolo abilitativo e in violazione del regolamento di polizia mortuaria.

operazione omnia sequestro locali 2-2

Inchiesta Omnia 2: peculato e sottrazione di cadavere. Il giro d'affari nel cimitero di Sezze

Il provvedimento eseguito ieri, 19 marzo, dai carabinieri è stato disposto dal tribunale di Latina su richiesta della Procura della Repubblica e riguarda appunto i loculi e le cappelle cimiteriali che erano stati ceduti illegalmente in concessione dal custode (finito agli arresti) e dal funzionario comunale responsabile, in favore di 11 cittadini.

Operazione Omnia: i nomi degli arrestati

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione Omnia, illecita gestione del cimitero di Sezze: sequestrati 12 loculi e due cappelle

LatinaToday è in caricamento