Sabato, 15 Maggio 2021
Cronaca

Rapina a mano armata al supermercato Conad di Sezze, a giudizio uno degli autori

Due persone con pistola e coltello avevano costretto la cassiera a consegnare l'incasso, circa 4mila euro, poi erano fuggiti a piedi

E’ stato rinviato a giudizio con l’accusa di rapina uno dei due autori del colpo messo a segno il 27 giugno 2018 all’interno del supermercato Conad di Sezze.

Domenico Marchetti è comparso questa mattina davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Giuseppe Cario quale responsabile della rapina compiuta nell’esercizio commerciale di via Fanfare. Quel pomeriggio due persone, con il volto coperto e armati di pistola e coltello, erano entrati nel supermercato e minacciando la cassiera con le armi si erano fatti consegnare l’incasso, circa 4mila euro. Una volta presi i soldi erano scappati a piedi facendo perdere le proprie tracce. Poi, attraverso le riprese delle telecamere di sorveglianza i carabinieri erano arrivati a individuare in Marchetti uno degli autori del colpo.

Questa mattina al termine della camera di consiglio l’uomo è stato rinviato a giudizio: dovrà comparire davanti al primo collegio penale il 4 maggio 2022.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina a mano armata al supermercato Conad di Sezze, a giudizio uno degli autori

LatinaToday è in caricamento