Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Terracina

Contro il caporalato e lo sfruttamento del lavoro: corteo in bicicletta a Borgo Hermada

La manifestazione organizzata da Cgil, In Migrazione e Comunità indiana del Lazio è in programma domenica 9 settembre dalle 17

Una manifestazione in bicicletta, lo stesso mezzo usato dagli indiani per andare a lavorare, per chiedere rispetto della dignità umana, del lavoro, dei diritti fondamentali dell'uomo, dell'equo salario. Il corteo, organizzato dalla cooperativa In Migrazione, dalla Flai Cgil, Cgil e dalla comunità indiana del Lazio, si snoderà per le strade di Borgo Hermada, a Terracina, per concludersi con un presidio in Piazza XXIV maggio. L'appuntamento è in programma domenica 9 settembre a partire dalle 17. 

La mobilitazione arriva, non a caso, dopo i gravi fatti che hanno segnato in questi mesi la provincia pontina, con spari esplosi da armi ad aria compressa che hanno avuto come bersaglio migranti e braccianti agricoli indiani e dopo le diverse operazioni di polizia contro il caporalato e lo sfruttamento del lavoro nelle campagne. E non a caso è stata scelta la bicicletta come mezzo del corteo.

"Vogliamo partire da Borgo Hermada - scrivono gli organizzatori in una nota - a pochi chilometri dalle spiagge vacanziere, per dare un segnale forte di giustizia e legalità, sapendo che questo è solo l'inizio". Al termine della manifestazione interverranno Gurmukh Singh, presidente della Comunità Indiana del Lazio, Marco Omizzolo, responsabile scientifico di In Migrazione e presidente di Tempi Moderni, Ivana Galli, segretario generale della Flai Cgil. Mentre concluderà il presidio Susanna Camusso, segretario della Cgil.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro il caporalato e lo sfruttamento del lavoro: corteo in bicicletta a Borgo Hermada

LatinaToday è in caricamento