Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Aprilia

Aprilia, costretta a prostituirsi denuncia tutto ai carabinieri

I fatti a Campoverde: la donna era costretta con la violenza a vendere il corpo da due uomini denunciati dai carabinieri insieme ad altri 3 considerati responsabili del reato di sfruttamento della prostituzione

Alla fine ha avuto il coraggio di racconatre tutto, permettendo di smascherare i suoi aguzzini denunciati all’autorità giudiziaria.

In seguito alla querela presentata dalla donna di nazionalità romena, infatti, i carabinieri della stazione di Campoverde sono riusciti a risalire ai due uomini, suoi connazionali, che la costringevano a prostituirsi.

Secondo quanto ricostruito, i due – uno dei quali marito della vittima – l’hanno più volte picchiata, provocandole anche delle lievi lesioni, obbligandola a vendere il proprio corpo e appropriandosi per intero dei ricavi.

Dopo la denuncia dei due uomini, successivi accertamenti condotti dai militari hanno permesso di arrivare poi ad altri tre connazionali considerati responsabili anche loro del reato di sfruttamento della prostituzione.

I tre, infatti, oltra a costringere altre due ragazze, sempre di nazionalità romena, ad esercitare l’attività di meretricio, tenendo per sé tutti i guadagni, con minacce obbligavano altre "lucciol" a lasciare libero il luogo utilizzato dalle loro “protette” per potersi prostituire.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aprilia, costretta a prostituirsi denuncia tutto ai carabinieri

LatinaToday è in caricamento