Baby squillo a Formia, arrestato 20enne per sfruttamento della prostituzione minorile

Le indagini della polizia; il giovane con un coetaneo inducevano due ragazzine a prostituirsi anche dietro minacce di morte. Le vittime marinavano la scuola per svolgere l'attività di meretricio. Deferito un terzo uomo

Organizzazione e sfruttamento della prostituzione minorile: queste le accuse con cui questa mattina a Formia è stato arrestato un ragazzo di 20 anni, originario del comune pontino ma residente a Minturno. 

L’importante operazione della polizia che ha fatto scattare le manette ai polsi di P. F. - che operava insieme ad un 19enne di Minturno, ma di origini napoletane, indagato - è arrivata al termine di indagini condotte dagli agenti del locale commissariato insieme ai colleghi della Squadra Mobile di Latina. 

Da quanto emerso le due ragazze, entrambe minorenni e che marinavano la scuola, venivano indotte a prostituirsi anche per tre volte a settimana. Non solo, successivamente a seguito del loro rifiuto erano state costrette all’attività di meretricio sotto la minaccia di morte, qualora non avessero ceduto alle richieste dell’aguzzino.

I clienti venivano procurati dal 20enne che aveva anche individuato i luoghi dove lui stesso accompagnava le vittime e dove le due ragazze consumavano rapporti sessuali con i clienti. Per ogni prestazione era stabilito il pagamento di 100 euro, che venivano divise equamente con le minori.  

>> SINDACO FORMIA: "ORA VENGANO PUNITI ANCHE I CLIENTI" <<

Le indagini della polizia che hanno fatto luce sulla triste vicenda hanno preso il via dopo l’allontanamento da casa da parte di una delle due minori in seguito ad un litigio con i genitori preoccupati per le amicizie e le frequentazioni della figlia. In quella circostanza la ragazza fece perdere le sue tracce per una notte intera per poi essere ritrovata dagli agenti a casa di un amico di origini magrebine che, come raccontato dalla giovane, approfittando della situazione aveva abusato sessualmente di lei.  

L’uomo, un 35enne ambulante che vive a Minturno, è stato deferito per i reati di violenza sessuale, nonché per aver ceduto una dose di sostanza stupefacente alla vittima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

Torna su
LatinaToday è in caricamento