Sgombero degli alloggi occupati al Colosseo: l'intervento dei Servizi sociali

L'assessore Patrizia Ciccarelli precisa che gli operatori sono intervenuti per assistere i casi di particolare vulnerabilità

Sono intervenuti anche i servizi sociali nel corso delle operazioni di sgombero degli alloggi occupati al Colosseo di Latina, in via Bruxelles. Gli operatori sono stati chiamati a gestire gli effetti dello sgombero supportando le famiglie sgomberate. Il pronto intervento sociale hanno gestito in particolare le situazione di vulnerabilità, con la presenza di minori o di anziani.

Nessuno al momento ha fatto ricorso ai Servizi sociali per chiedere una sistemazione alternativa ma altri ex uffici restano ancora occupati. Si tratta di situazioni più delicate per la presenza di minori e di casi di effettivo bisogno per i quali sono in corso le valutazioni degli operatori e che entro un mese saranno risolte. 

"L’intervento di oggi è stato svolto in emergenza - spiega l'assessore Patrizia Ciccarelli - i Servizi Sociali hanno sulla base delle valutazioni fatte in itinere, ma restano impegnati per gestire le situazioni più complesse che si presenteranno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: perde il controllo dell’auto, muore un uomo di 39 anni

  • Coronavirus, arriva l'ordinanza della Regione Lazio: misure di prevenzione e profilassi

  • Coronavirus, Comune di Sezze: “Due pullman in arrivo da Venezia. Situazione monitorata”

  • Coronavirus, Regione: “Scuole chiuse nel Lazio e manifestazioni pubbliche vietate? Fake news”

  • Sette etti di cocaina e un revolver nascosti in casa: blitz e arresto della squadra mobile

  • Camionista di Sezze denunciato dai carabinieri a Pordenone: guidava in stato di ebbrezza

Torna su
LatinaToday è in caricamento