Cronaca

Shoah, consegnate le medaglie ai pontini deportati nei lager nazisti

Commozione durante la cerimonia presso la Prefettura. Nel corso della manifestazione proiettato anche il filmato "Il futuro della memoria" che ha ripercorso i tragici momenti della deportazione

In un clima di commozione si è svolta questa mattina presso la Sala Cambellotti della Prefettura di Latina, la cerimonia per la Giornata delle Memoria. Una manifestazione caratterizzata dai toni sobri che ha avuto come protagonisti i pontini che durante il regime nazista sono stati deportati nei lager e costretti ai lavori forzati per alimentare l’economia di guerra.

Durante la cerimonia è stato anche proiettato il filmato “Il futuro della memoria” che ha ripercorso e riportato all’attenzione la tragedia di quei momenti, la crudeltà di quel disegno disumano che è stata la deportazione e l’internamento nei campi di sterminio, rivissuti attraverso le pagine dei diari di chi quella “follia” l’ha vissuta sulla propria pelle.

Di seguito poi la toccante testimonianza del signor Cosmo Coccoluto, uno dei quattro pontini a cui questa mattina il prefetto Antonio D’Acunto ha consegnato una medaglia d’onore. Le altre medaglie sono state consegnate agli eredi degli altri tre insigniti: Arturo D’Aprano, Alberto Alfredo Federici e Valentino Lauro Tremadio, tutti deportati ed internati nei lager nazisti e costretti al lavoro coatto.

Infine, nel suo discorso rivolto prevalentemente ai più giovani, il prefetto D’Acunto come il senso della Giornata della Memoria sia quello di tenere vivo nelle future generazioni il ricordo di quei tragici eventi affinchè siano monito per scongiurare il ripetersi di simili atrocità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Shoah, consegnate le medaglie ai pontini deportati nei lager nazisti

LatinaToday è in caricamento