Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Ad Auschwitz per la Shoah: studenti pontini al campo di sterminio

In circa 400 partiranno dalla provincia di Latina per un viaggio nei luoghi dove è stata scritta la più atroce pagina della storia dell'uomo e per celebrare la Giornata della Memoria

Anche quest’anno si ripete l’ormai tradizionale iniziativa che vede protagonisti gli studenti della provincia pontina in occasione della Giornata della Memoria. Una delegazione di 400 ragazzi partirà per Auschwitz per celebrare, proprio lì dove la più brutta pagina della storia dell’uomo è stata scritta, il 27 gennaio, la liberazione del campo di sterminio e per commemorare tutti i defunti e le vittime delle atrocità della guerra.

CORI – Una delle amministrazioni che quest’anno ha aderito all’iniziativa è quella di Cori che permetterà a 13 alunni delle scuole di Cori, Giulianello e Rocca Massima di vivere quest’esperienza. Si parte giovedì 24 gennaio, con arrivo a Vienna il giorno successivo. Dopo una breve visita della capitale austriaca la delegazione proseguirà verso Cracovia; l’arrivo ad Auschwitz è previsto per il 26 gennaio, con una visita guidata al campo di concentramento. Subito dopo il gruppo si recherà a Wadowice ove potrà visitare la casa natale di Papa Giovanni Paolo II, al primo piano di via Rynek 3, ed assistere alla Santa Messa nella Cattedrale cittadina. La giornata del 27 sarà interamente dedicata alle celebrazioni per la liberazione del Campo del Campo di Concentramento di Auschwitz. Seguirà la visita guidata della città di Cracovia (28 gennaio) e dopo la visita alle miniere di salgemma di Wielicka (29 gennaio). Rientro a casa previsto per il 30 gennaio.

Per Roberto De Cave, delegato alla Pubblica Istruzione della giunta Conti “si tratta di un viaggio della memoria, tra gli orrori generati dall’odio umano, capace di avvicinare le persone alla cultura della pace basata sul rispetto del prossimo, sul dialogo e sulla tolleranza. Un’esperienza unica affinché si tragga una lezione dal passato e la si utilizzi per costruire un futuro migliore, per noi e per le generazioni future: un messaggio, dunque, di riconciliazione per la pace nel mondo.”

CISTERNA – Sono, invece 45 gli alunni di Cisterna frequentanti la classe terza delle scuole medie che aderiranno all’iniziativa. Anche loro partiranno giovedì 24 gennaio per visitare prima Vienna e poi Cracovia. Il giorno seguente i ragazzi avranno il primo contatto con il dramma dell’Olocausto visitando il campo di concentramento di Auschwitz, mentre domenica 27 gennaio parteciperanno alle celebrazioni internazionali presso Birkenau, il campo studiato, architettato e costruito per lo sterminio degli ebrei e dei perseguitati politici.

“Non si tratta di una gita scolastica – ha detto il sindaco -  bensì di un vero e proprio viaggio di conoscenza ed approfondimento sia storico che culturale ma soprattutto interiore affinché la memoria di uno dei più gravi drammi contro l’umanità non debba più ripetersi e nelle nuove generazioni possa prevalere la cultura della pace. Un viaggio importante ed impegnativo ma che comunque offrirà anche momenti di svago e darà la possibilità di visitare i luoghi dove è nato e cresciuto Papa Wojtyla, la suggestiva miniera di sale di Wieliczka oltre che la bellissima città di Cracovia”.
Gli aggiornamenti, oltre che sul profilo facebook, saranno visibili anche nella homepage del sito internet www.comune.cisterna.latina.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ad Auschwitz per la Shoah: studenti pontini al campo di sterminio

LatinaToday è in caricamento