Sicurezza, incontro tra Comune e Cisl. Ripristinata la videosorveglianza sul lungomare

L’amministrazione ha ripristinato la funzionalità degli impianti sul lungomare a seguito di una complessa attività tecnica durata circa un anno per eliminare problematiche riconducibili all'impianto di illuminazione

La Cisl di Latina chiede al Comune interventi per la videosorveglianza. In seguito all’aggressione subita lo scorso agosto da due ragazzi lungo il litorale, il sindacato ha chiesto un incontro all’amministrazione comunale sulla sicurezza dei cittadini e sulla salvaguardia dei beni pubblici.

La risposta è arrivata dalla vicesindaca Maria Paola Briganti nel corso dell’incontro di oggi con il Segretario Generale della Cisl di Latina Roberto Cecere, durante il quale è stato illustrato il processo di revisione degli impianti di videosorveglianza installati nella città, ricostruendone tutta la complicata vicenda. L’amministrazione ha ripristinato la funzionalità degli impianti sul lungomare a seguito di una complessa attività tecnica durata circa un anno per eliminare problematiche riconducibili al connesso impianto di illuminazione. Per quanto riguarda le telecamere in città invece la loro funzionalità verrà attivata a breve a seguito dell’attivazione di una linea elettrica dedicata ad alimentare il ripetitore di segnale.

“Poiché anche la nostra città non è stata esente da episodi preoccupanti, quello della sicurezza è un tema sentito dai cittadini - afferma la vicesindaca – Garantire una maggiore presenza e un'azione di controllo sempre più mirata è stata la priorità dell’amministrazione. Abbiamo lavorato sul sistema della videosorveglianza cercando di districare una complessa matassa e prevedendo, per il futuro, di ampliare il numero di telecamere presenti a Latina. Puntare su un sistema di videosorveglianza efficiente significa poter dare una risposta immediata al senso di insicurezza che molti esprimono.”

 “Abbiamo chiesto questo incontro con l’amministrazione comunale – ha spiegato Roberto Cecere, segretario della Cisl provinciale - poiché il tema della sicurezza è molto sentito in città e non passa giorno che, anche come sindacato, veniamo investiti della problematica. Apprezziamo il lavoro svolto fino ad oggi per risolvere la problematica e ci auguriamo che quanto prima queste criticità burocratiche trovino soluzione e che tutti gli impianti di videosorveglianza siano attivi e funzionanti. Le telecamere sono un indispensabile strumento di controllo ed un  importante elemento di dissuasione nei confronti di chi vuol commettere illegalità. Sono un mezzo che aiutano molto le forze dell’ordine, oggi sotto organico, a fare ancor meglio il loro lavoro per garantire la sicurezza dei cittadini e del territorio”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento